Altro

Emergenza Coronavirus: cosa succederà ai concorsi pubblici?

coronavirus concorsi pubblici
Il rischio di contagio da Coronavirus sta portando al rinvio di manifestazioni, eventi, viaggi e concorsi pubblici. Quale sarà la sorte di quelli in arrivo o non ancora banditi?

Con la diffusione del Covid-19 in Italia, non sono pochi i disagi che il virus sta provocando alla popolazione e alla pubblica amministrazione. Tra eventi di ogni genere annullati per limitare al minimo i rischi, anche i concorsi pubblici sono a rischio.

“Per ora sono previste piccole dilazioni nei calendari, prove solo laddove strettamente necessario. – dice il ministro della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, in un’intervista a “Il Messaggero” – Ovviamente dipenderà tutto dall’evoluzione della situazione, sicuramente è inutile e controproducente sminuire i rischi. Per il resto, un riassetto organizzativo delle prove stesse non comporterà grossi disagi”

Naturalmente – continua la ministra – contiamo di tornare a una situazione di normalità nel più breve tempo possibile. In cantiere, però abbiamo l’implementazione di nuove modalità di svolgimento dei concorsi per ridurne la durata e rendere più snelle le procedure selettive”.

Sospese tutte le procedure concorsuali a carattere nazionale in programma dal 24 febbraio a Roma, nelle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto e nelle province di Pesaro e Urbino e di Savona, ad esclusione dei casi in cui venga effettuata la valutazione dei candidati esclusivamente su basi curriculari e in maniera telematica. Non si hanno però ancora notizie sulla durata di tale sospensione.

Ancora attivi invece i concorsi per il personale sanitario, gli esami di Stato e di abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo e di quelli per il personale della protezione civile. Nelle regioni non coinvolte dall’ordinanza governativa, si procede come stabilito dalle stesse autonomamente, in attesa di indicazioni a livello nazionale.

In caso di sospensione al concorso al quale si era fatta domanda, i candidati riceveranno comunicazioni ufficiali via e-mail oltre che sulla pagina del concorso. Per i concorsi rimasti attivi, il Formez ha comunque condiviso delle misure preventive particolari:

Leggi anche: Coronavirus: stop anche ai concorsi pubblici

Leggi anche: Concorsi pubblici 2020: 60 mila assunzioni entro il 2022