Catania

Asp Catania: avviata procedura stabilizzazione precari

asp catania concorsi
Una buona notizia per coloro i quali lavorano all'Asp di Catania con un contratto a tempo determinato: è stata avviata la procedura di ricognizione per la stabilizzazione del personale precario.

Avviata, all’Asp di Catania, la procedura per la ricognizione del personale in possesso dei requisiti per la stabilizzazione. Rispetto ai procedimenti di stabilizzazione già avviati e conclusi, le nuove procedure sono rivolte alle stesse categorie di soggetti già destinatarie dei benefici (personale medico, tecnico-professionale e infermieristico, dirigenziale e non, del Servizio sanitario nazionale) che hanno maturato i requisiti richiesti dalla normativa alla nuova data del 31/12/2019.

La procedura dunque si rivolge ai titolari di incarico di lavoro a tempo determinato e di contratto di lavoro flessibile, in servizio presso l’Asp di Catania dopo il 28/08/2015, al fine di verificare se e di quali requisiti siano in possesso per essere ammessi alle procedure di stabilizzazione così come individuate dalla Legge n. 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) e dalle direttive dell’Assessorato regionale alla Salute.

Novità importante è quella che vede il restante personale dirigenziale e non dirigenziale, precedentemente escluso dalla stabilizzazione, adesso ammesso a partecipare alle nuove procedure, fermo restante il possesso dei requisiti alla data originaria del 31/12/2017.

“Per numerosi lavoratori, poniamo la parola fine ad anni di precariato” afferma il direttore generale dell’Asp di Catania, dott. Maurizio Lanza, che prosegue ricordando come “siamo al crocevia di molti percorsi attivati, come i nuovi atti aziendali, le nuove dotazioni organiche, le stabilizzazioni e i concorsi, l’implementazione della rete ospedaliera e tutto quello che è in cantiere in Assessorato, che una volta messi a regime consentiranno alla nostra sanità di essere più competitiva, innovativa, sicura e efficiente nel servizio ai cittadini”.

Il relativo avviso è pubblicato sul sito internet aziendale. Gli interessati dovranno produrre la documentazione richiesta dal bando al suo interno, secondo le modalità indicate nello stesso, entro il  prossimo 6 febbraio.

Rimani aggiornato