News

Inquinamento in Sicilia: 4 milioni di euro per contrastarlo

Traffico Catania
A Catania firmato un accordo Stato-Regione per contrastare l'inquinamento da traffico urbano in Sicilia. Diverse iniziative saranno finanziate per migliorare la qualità dell'aria.

La classifica pubblicata lo scorso mese da Legambiente vedeva la città di Catania all’ultima posizione tra le città italiane più green. Tra gli elementi esaminati c’erano anche la qualità dell’aria, l’efficienza del trasporto pubblico e il livello di motorizzazione.

Catania è stata scelta proprio come sede per la sottoscrizione di un accordo che ha come obiettivo l’adozione di alcune misure per il miglioramento della qualità dell’aria in Sicilia. Saranno 4 milioni di euro i fondi stanziati per favorire iniziative che possano contrastare l’inquinamento da traffico urbano nelle città di Catania, Palermo, Messina e Siracusa.

L’accordo sottoscritto al PalaRegione di Catania, dal governatore Nello Musumeci e dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Sarà presente anche Toto Cordaro, assessore regionale del Territorio e dell’ambiente, i cui uffici hanno elaborato un programma di mobilità sostenibile “casa-lavoro/scuola” destinato ai dipendenti di tutte le amministrazioni pubbliche dell’Isola e che favorirà l’utilizzo di mezzi elettrici o ibridi.

Il ministro Costa dovrebbe far visita anche ai comuni dell’area industriale di Siracusa, Priolo e Augusta. L’area è infatti a elevato rischio di crisi ambientale. I luoghi degli appuntamenti sono ancora in via di definizione, ma una possibile tappa sarà la riserva Saline di Priolo. La Riserva Lipu ha, infatti, subito gravissimi danni dopo l’incendio scoppiato all’interno dell’area lo scorso luglio. La vita dei volatili ospiti della riserva non è stata compromessa, ma l’incendio ha causato un’emergenza ambientale che ha danneggiato l’habitat della fauna presente.