News

Al via i lavori del Pronto Soccorso temporaneo di Acireale

Sono stati assegnati i lavori per il pronto soccorso dell'ospedale Santa Marta e Santa Venera di Acireale, e prenderanno il via nei prossimi giorni.

Sono stati assegnati i lavori per la realizzazione del Pronto Soccorso temporaneo presso l’ospedale Santa Marta e Santa Teresa, all’impresa che dovrà realizzarlo nei prossimi 60 giorni e che saranno propedeutici per la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso presso lo stesso ospedale acese e già finanziati dalla Regione Sicilia tramite l’Assessorato alla Salute con un importo pari a 1.600.000 €.

I lavori, che avranno carattere strutturale e impiantistico, prevedono il trasferimento al II piano dell’UOC di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza (NPIA), in modo da liberare i locali del I piano – quelli cioè prospicienti la Cappella – che dopo i lavori di adeguamento ospiteranno il Pronto Soccorso temporaneo. Quest’ultimo, inoltre, avrà una nuova pensilina per ospitare lo sbarco dei pazienti del Pronto Soccorso che verrà creata nell’ambito degli stessi lavori.

Il progetto è stato realizzato dall’Ufficio Tecnico dell’Asp di Catania, diretto dall’ing. Francesco Alparone, in sinergia con la Direzione medica di Presidio, diretta dal dr. Alfio Cristaudo, il direttore dell’UOC di NPIA, dr. Renato Scifo, e il direttore dell’UOC di Medicina Interna, dr. Giovanni Rapisarda.

Questo sarà il primo intervento, in attesa che venga realizzato il nuovo Pronto Soccorso. I lavori si inseriscono nell’ambito di una serie di interventi per ammodernare le strutture ospedaliere, ed in particolare quelli che riguardano i Pronto Soccorso. Attualmente, infatti, sono diversi i lavori avviati dall’Asp di Catania, che ha già assegnato i lavori negli ospedali di Bronte e Militello, avviato la realizzazione del Pronto Soccorso temporaneo ad Acireale e ultimando la progettazione di quello di Giarre.

Infine, a Paternò si attende soltanto il via libera del Genio Civile, mentre sono previsti altri interventi a Caltagirone, dove verrà sistemato il Pronto Soccorso con l’obiettivo dichiarato di offrire servizi più sicuri, efficienti e di qualità ai cittadini. Questo, almeno, è quello l’obiettivo che si è dato l’Asp di Catania, che vuole quindi, migliorare i suoi standard in linea con quanto fissato dalla Regione e dal Governo tramite il Ministero della Salute.