Catania

Catania, al via la campagna di promozione turistica “The best of Sicily in one City”

The best of Sicily in one City è il titolo della campagna di marketing e promozione di Catania. L’intento è quindi quello di promuovere sempre più il settore turistico, quello crocieristico ma anche storico militare e sportivo

The best of Sicily in one City è il titolo della campagna di marketing e promozione di Catania lanciata attraverso il portale di prenotazione di viaggi Expedia e finanziata con i proventi della tassa di soggiorno.

Un’iniziativa di cui siamo particolarmente orgogliosi – ha spiegato il sindaco Salvo Pogliese, alla presenza di un folto numero di operatori del settore ricettivo. Stiamo investendo risorse in una campagna promozionale che sfrutta tre punti forti attrattivi della nostra città: il barocco, l’Etna e il mare per arrivare ai mercati turistici statunitensi, inglesi e tedeschi senza naturalmente trascurare l’Italia, favorendo anche un percorso di destagionalizzazione”.

Un’iniziativa a cui hanno partecipato il neo assessore regionale al turismo Manlio Messina, l’assessore comunale alla Cultura Barbara Mirabella, Santi Bosco presidente della Commissione consiliare Bilancio, il capo di Gabinetto Giuseppe Ferraro e rappresentanti delle sigle sindacali del Turismo alberghiero, tra gli altri, Grazia Romano per Federalberghi, Michele Sorbera di Confesercenti e Franz Cannizzo presidente di Abbetnea di Confcommercio.

Parte la promozione turistica che ci eravamo intestati sin dal nostro insediamentoha continuato Pogliese – posizionando un’altra tessera del mosaico, grazie anche alla tassa di soggiorno, che ha avuto una crescita imponente, quasi triplicata passando dalle 230 mila euro del secondo trimestre dello scorso anno, alle attuali 600 mila del medesimo periodo di quest’anno, grazie anche al nuovo regolamento comunale e ai significativi risultati della lotta all’evasione che abbiamo intrapreso


L’intento è quindi quello di promuovere sempre più il settore turistico, quello crocieristico ma anche storico militare e sportivo, su quest’ultimo si sono già messe in campo opportune promozioni per fare di Catania un luogo appetibile per ospitare eventi sportivi con premialità economiche soprattutto nelle stagioni di mezzo.

Destineremo una parte della tassa di soggiorno – ha spiegato il primo cittadino – per iniziative che sfruttino il momento favorevole che incontra Catania nei media e nei social. Il primo passo è la promozione marketing su Expedia, con 40 mila euro, saremo presenti nel portale di viaggi e turismo per otto settimane. Dal 17 luglio la promozione toccherà l’Italia, dal 1 settembre al 12 ottobre saremo presenti sui portali americano, tedesco e inglese. La regione Puglia, per esempio, ha già usufruito di questa promozione, incrementando considerevolmente le presenze turistiche. E’ chiaro che investimenti analoghi verranno realizzati anche su scala nazionale regionale”.

E’ stata poi la volta dell’assessore Manlio Messina, salutato da Pogliese alla sua prima uscita da assessore Regionale al Turismo: “Sono particolarmente lieto di essere qui dove ho mosso i primi passi da politico e, ulteriormente contento che grazie alla tassa di soggiorno, della quale sono stato promotore anche avversato, Catania possa finalmente iniziare a programmare per il settore della promozione territoriale. Come assessore regionale intendo mettere le basi peruna programmazione annuale e di più ampio respiro e per Catania penso anche ad un festival Belliniano, come meritano il nostro Cigno e la nostra città”.


Anche per la nostra rete museale – ha detto Barbara Mirabella – questo è un anno positivo. Stiamo lavorando per ‘trattenere’ i turisti qui non soltanto per le attuali 2,8 notti ma per almeno 3/4 notti”. Il sindaco ha ringraziato il grafico Claudio Tomasello che ha prestato la propria opera gratuitamente realizzando un marchio che è stato scelto dagli stessi operatori del settore ricettivo, con i quali l’amministrazione comunale si era precedentemente confrontata.