Lavoro, stage ed opportunità

Poste italiane, previste 7500 assunzioni per il 2019: domande in scadenza

Poste italiane torna ad assumere: è stata avviata una grande campagna di recruiting su scala nazionale per posizioni da portalettere. La scadenza per inviare la propria candidatura è il 13 gennaio.

Si tratta di un lavoro stagionale: queste assunzioni prevedono l’inserimento mediante contratti a tempo determinato, a partire dal mese di febbraio. La durata prevista è di 3 o 4 mesi, quindi è probabile che, i candidati che saranno selezionati, saranno impegnati almeno per i mesi di febbraio 2019 – marzo 2019 – aprile 2019 – maggio 2019.

L’ importo dello stipendio non è stato precisato nella campagna, ma basandoci su esperienze precedenti, si tratta di circa 1.100 Euro al mese. La suddivisione dei posti di lavoro tra Regioni e Province si basa su delle Aree Territoriali che vanno da Nord a Sud e sono indicate dall’azienda sul loro sito; tra queste figura la Sicilia, con le città Trapani, Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Ragusa, Siracusa.
Si può scegliere una sola area territoriale di preferenza. I postini si occuperanno, quindi, del recapito postale (pacchi, lettere, buste, consegna raccomandate, documenti ecc.) nell’area di propria competenza.

Passiamo ora ai requisiti previsti:

– essere diplomati o laureati, in particolare possedere un diploma di scuola media superiore con voto minimo 70/100 oppure diploma di laurea, anche triennale, con voto minimo 102/110;
– patente di guida in corso di validità;
– idoneità alla guida del motomezzo aziendale (generalmente è il motorino Piaggio liberty 125 cc);
– certificato medico di idoneità generica al lavoro rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria USL/ASL di appartenenza);
– per la sola provincia di Bolzano, patentino del bilinguismo.
Non sono richieste altre conoscenze specifiche.

Ma come procedono le selezioni?
L’operazione selettiva inizia con un test online che i candidati devono affrontare dopo aver inviato il curriculum in risposta agli annunci di lavoro. Il processo  si svolge, solitamente, in 3 fasi, a cui possono accedere solo i candidati che hanno inviato il cv online e risultano idonei:

1) si riceve una telefonata delle Risorse Umane Territoriali di Poste Italiane, che annuncia l’avvio dell’iter selettivo;

2) successivamente, si riceve una convocazione per effettuare un test di ragionamento logico presso una sede dell’azienda. Oppure si riceve una e-mail all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di candidatura. Questa e-mail consiste nell’invito ad effettuare il test online. L’e-mail sarà spedita dalla Società Giunti OS – incaricata ufficialmente da Poste Italiane per la somministrazione del test di recruiting – e conterrà l’indirizzo internet a cui collegarsi per effettuare la prova via web e tutte le spiegazioni necessarie per il suo svolgimento;

3) chi supera il test, viene contattato  per il completamento della selezione. Questa comprende un colloquio e la prova pratica di guida che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta, il cui superamento è condizione essenziale per l’eventuale assunzione.  In caso di somministrazione del questionario online, è prevista, prima dell’intervista, una verifica del test svolto da casa, in forma breve, presso una delle sedi aziendali.