Attualità

Sicilia offre nuovi posti di lavoro: Catania tra le prime città del Sud per contratti previsti

Le imprese siciliane sono pronte ad offrire nuove opportunità di lavoro: si prevede una quantità rilevante di assunzioni entro la fine dell'anno, ma quali sono le posizioni più richieste?

Un nuovo rapporto regionale Excelsior elaborato da Unioncamere Sicilia diffonde notizie davvero positive in merito alle possibilità che la nostra regione potrebbe, da qui a breve, offrire:  il 12% delle aziende siciliane hanno programmato 49.210 assunzioni entro il mese di dicembre.

Il mercato del lavoro sarebbe, in realtà, destinato a subire modifiche rilevanti a livello nazionale ma sorprenderà sapere che, secondo quanto riscontrato dallo stesso rapporto Excelsior, Palermo e Catania risultano essere tra le prime cinque città del Sud per numero di contratti offerti. 

Ma di che tipo saranno le assunzioni pensate per la nostra Isola? L’85% del totale sono programmate sotto forma di rapporto dipendente mentre il restante  15% come incarico da esterno. Inoltre, soltanto nel  30% dei casi, i lavoratori siciliani firmeranno  contratti a tempo indeterminato o di apprendistato.

Con percentuali pari al 28% e 26% si collocano in cima alla classifica delle figure professionali ricercate gli operai specializzati, i conduttori di impianti e gli addetti alle professioni commerciali e dei servizi. Seguono con un buon 22% gli impiegati, i generici con il 15% ed, infine,  gli impiegati con il 9%.  In particolare si pensa a 860 entrate per tecnici delle vendite, del marketing e della distribuzione commerciale,  420 per tecnici informatici, ingegneristici e della produzione e a 200 operatori della cura estetica.

Non tutti i titoli di studio risulteranno, in ogni caso, fondamentali per intraprendere una carriera lavorativa: solo una percentuale esigua (il 16%) degli annunci di lavoro richiederà la laurea. Il 36% dei contratti prevederà poi il possesso del diploma di scuola media superiore;  il 28% un diploma o qualifica professionale ed, infine, nel  20% delle ipotesi requisito imprescindibile sarà l’aver concluso almeno la scuola dell’obbligo. Infine, nel 72% dei casi, il vostro curriculum dovrà testimoniare l’esperienza professionale specifica o nello stesso settore in cui si intende lavorare.

 

 

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Altro... contratti, lavoro, opportunità
Università: quali sono i corsi di laurea che fanno guadagnare di più

Secondo una classifica stilata dall'osservatorio JobPricing, che annualmente analizza i corsi di laurea che offrono le retribuzioni migliori, ecco una...

Scuola, in arrivo bando per DSGA: info su requisiti e posti disponibili

Come confermato dal Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti nel corso di un'intervista, è in arrivo un nuovo bando di concorso per...

Chiudi