Lavoro, stage ed opportunità

Arriva il lavoro dei sogni: la Ferrero cerca 90 assaggiatori di Nutella

Quale lavoro migliore al mondo può esistere se non quello di diventare assaggiatore ufficiale dell'azienda Ferrero, mangiare Nutella ogni giorno ed essere anche pagati per farlo? Un sogno che potrà finalmente diventare realtà per 90 fortunatissimi amanti della crema al cacao e alle nocciole più famosa al mondo.

L’azienda Ferrero, colosso dolciario fondato in Italia nel 1946, è oggi una delle multinazionali più celebri al mondo in particolare per uno dei suoi prodotti storici, la Nutella. Adorata da bambini e adulti di tutte le età, dal gusto irresistibile, la Nutella continua a far leccare i baffi ai suoi degustatori da oltre 50 anni. Chi non ha mai sognato, figuratamente o non, di fare un tuffo in quel famoso barattolo?

Un sogno che potrà in parte trasformarsi in realtà dal momento che la Ferrero ha diffuso un annuncio per la ricerca di 90 assaggiatori di Nutella. L’azienda cerca, infatti, 90 “giudici sensoriali” per testare i semilavorati e le materie prime, a partire da vari tipi di cacao e granella di nocciole, che servono a produrre i dolci più famosi del marchio piemontese. Il lavoro impiegherà gli assaggiatori due giorni alla settimana, nella sede italiana di Alba. La bella notizia è che non è richiesta alcuna esperienza per candidarsi. Insomma, basta essere dei semplici consumatori.

La figura professionale non è nuova ma il fatto inedito è che finora l’azienda aveva affidato il compito ai dipendenti interni, mentre adesso la Ferrero vuole testare i suoi prodotti sui non addetti ai lavori. I prescelti dovranno frequentare un corso di formazione della durata di tre mesi, in partenza il 30 settembre, per “addomesticare” gusto e olfatto. Dai 90 prescelti ne verranno scelti poi 40 che saranno a loro volta suddivisi in due “panel” da 20.

Il corso servirà anche ad insegnare ai nuovi giudici i termini giusti per descrivere ogni sensazione in arrivo dalle loro papille gustative. Il contratto è part time e, si precisa, “compatibile con altri lavori”. Gli unici requisiti richiesti sono l’assenza di allergie e una buona dimestichezza con il computer.