Lavoro, stage ed opportunità

Lavoro, Ministero dei Trasporti assume a tempo indeterminato

Indetto concorso per l'assunzione di nuove figure da inserire all'interno del settore dei trasporti. Tutte le informazioni utili per candidarsi.

Spostata l’apertura e prorogato il termine per la presenza delle domande per candidarsi per uno dei 148 posti di lavoro offerti dal Ministero dei Trasporti. Si tratta di un bando di concorso per sopperire alle esigenze che riguardano i trasporti, la navigazione, gli affari generali e il personale. Si ricercano, in particolare, ingegneri e architetti da inserire con contratti di lavoro a tempo pieno e indeterminato nell’area funzionale III – fascia economica iniziale F1.

La selezione si svolgerà tramite esami per inviare la domanda di partecipazione ed è possibile inviare le domande dall’8 luglio 2018 fino al 6 agosto 2018. Di seguito i posti di lavoro disponibili:

  • Milano e sezioni di Alessandria, Varese, Lodi e Asti: 11 posti;
  • Bergamo e sezioni di Lecco, Como e Sondrio: 6 posti;
  • Torino e sezioni di Novara, Biella, Verbania e Vercelli: 9 posti;
  • Brescia e sezioni di Cremona, Mantova e Pavia: 5 posti;
  • Genova e sezioni di Cuneo, Imperia, La Spezia e Savona: 4 posti;
  • Venezia e sezioni di Treviso e Belluno: 5 posti;
  • Verona e sezioni di Vicenza, Rovigo e Padova: 7 posti;
  • Bologna e sezioni di Ferrara, Ravenna, Rimini, Forli-Cesena: 7 posti;
  • Parma e sezioni di Piacenza, Reggio Emilia e Modena: 6 posti;
  • Ancona e sezioni di Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro-Urbino: 5 posti;
  • Roma e sezioni di Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo: 14 posti;
  • L’Aquila e sezioni di Pescara, Teramo e Chieti: 4 posti;
  • Firenze e sezioni di Grosseto, Pistoia, Prato e Siena: 5 posti ;
  • Lucca e sezioni di Pisa, Livorno e Massa Carrara: 5 posti ;
  • Perugia e sezioni di Terni e Arezzo: 4 posti;
  • Cagliari e sezioni di Sassari, Oristano e Nuoro: 8 posti;
  • Napoli e sezioni di Benevento, Caserta, Campobasso e Isernia: 20 posti;
  • Palermo: 1 posto;
  • Catania: 1 posto;
  • Salerno e sezioni di Avellino e Potenza: 4 posti;
  • Bari e sezioni di Foggia e Matera: 9 posti;
  • Lecce e sezioni di Taranto e Brindisi: 4 posti;
  • Reggio Calabria e sezioni di Cosenza, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia: 4 posti.

Per poter accedere al concorso, è necessario possedere i seguenti requisiti:

    • laurea magistrale in Ingegneria conseguente a laurea di 1° livello in ingegneria meccanica ovvero diploma di laurea in ingegneria meccanica;
    • abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere ed iscrizione all’albo professionale degli ingegneri;
    • cittadinanza in uno degli Stati membri dell’Unione europea;
    • godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza;
    • idoneità fisica all’impiego;
    • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
    • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per persistente insufficiente rendimento;
    • non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale, per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidita’ non sanabile;
    • non essere stati interdetti dai pubblici uffici a seguito di sentenza;
    • non aver riportato la pena accessoria dell’estinzione del rapporto di lavoro o di impiego ai sensi dell’art. 32-quinquies del codice penale;
    • non essere incompatibili, ai sensi della normativa vigente, con lo status di dipendente pubblico.

Dopo la fase di candidatura, il bando prevede le seguenti prove: prova di preselezione eventualmente indetta e consistente in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico, di carattere critico-verbale e di cultura generale; una prova a contenuto tecnico-professionale; una prova a contenuto teorico-pratico; un colloquio.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il bando.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.