Cronaca

Catania, ritrovato anche il secondo dei fratelli dispersi alla Playa

Nella mattinata la segnalazione di un pescatore del luogo, che ha avvertito subito le autorità competenti dopo la macabra scoperta.

Si conclude nel peggiore dei modi la triste vicenda dei fratelli dispersi nelle acque di Catania, che aveva destato agitazione la scorsa settimana; dopo il ritrovamento del corpo della sorella maggiore, nelle ore immediatamente successive all’accaduto ed in prossimità della spiaggia del Lido Azzurro – per la quale i tentativi di soccorsi si sono rivelati effimeri – si era diffusa parecchia apprensione per la contestuale scomparsa del fratello più piccolo, di 16 anni e anch’egli coinvolto.

Intorno alle 8 di stamattina il corpo del giovane sarebbe giunto in prossimità della darsena nuova del Porto di Catania, verosimilmente trascinato dalla corrente e qui trovato da un pescatore sportivo, che ha subito contattato la Capitaneria di Porto: adesso, la parola passerà all’autorità giudiziaria per le procedure di rito.

I due fratelli erano di origini congolesi e vivevano insieme alla madre – già rintracciata per il riconoscimento della figlia – nei pressi del centro storico di Catania; pur non essendoci documenti, sulla spiaggia erano stati ritrovati effetti personali che avevano già permesso di identificare i due giovani avventuratisi nelle acque della Playa nonostante le condizioni avverse del mare.

Leggi anche – Tragedia alla Playa, ex prof. di Sephora e Charby: “Avevano tanti sogni”

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.