Terza Pagina

Shopping online? Negozio fisico batte quello virtuale secondo una ricerca

Secondo una recente indagine sulle abitudini dei consumatori, nell’era digitale, lo shopping presso un negozio fisico vince ancora su quello virtuale.

Negli ultimi anni, lo shopping online è diventato un’abitudine per moltissimi consumatori: un nuovo modo di fare acquisti comodamente da casa che ha soddisfatto i più pigri. Sorprendentemente, però, il negozio fisico mantiene invariato il suo fascino e la maggior parte dei consumatori preferisce ancora recarsi in negozio per fare acquisti o ritirare i prodotti presso i punti vendita.

A confermarlo è uno studio condotto da Salesforce in collaborazione con SapientRazorfish che ha coinvolto i consumatori di sei Paesi. Basato su 6mila risposte, la ricerca ha evidenziato come il 59% delle persone tra i 18 e i 24 anni – i cosiddetti Millennials – preferisce ancora fare acquisti in negozio. Il 54% poi di questi dichiara di acquistare online ma di ritirare comunque in negozio. Se consideriamo, poi, le fasce d’età più alte fino ai 44 anni, la percentuale di chi ritira i prodotti in negozio arriva fino al 60%.

Strano a dirsi, ma anche l’e-commerce quindi resta ancorato al negozio fisico in cui l’ambiente e l’attenzione al cliente si confermano degli elementi importanti che, oltre al momento dell’acquisto vero e proprio, fanno parte dello shopping. Motivo per il quale, i negozi stanno cercando di potenziare la comunicazione tra il canale digitale e quello fisico per fornire ai clienti un’esperienza a trecentosessanta gradi e stracciare la concorrenza.

Il mondo digitale, infatti, resta comunque importantissimo per prevedere e anticipare i bisogni dei consumatori. Secondo l’indagine, lo smarphone e i social network giocano un ruolo chiave per il coinvolgimento del consumatore: il 52% di tutto il traffico e-commerce mondiale comincia sui cellulari da cui parte la  maggior parte degli ordini la cui percentuale è aumentata dell’81% dal 2015. Il sondaggio rileva ancora come il cellulare sia utilizzato anche in negozio stesso per confrontare i prezzi o per avere maggiori informazioni sul prodotto.

Allo stesso modo, i social network diventano un vero e proprio punto di forza che, spesso, riesce a fare la differenza: il 47% dei consumatori ha dichiarato di aver utilizzato un social per cercare un prodotto o un servizio. Una vera e propria vetrina, dunque, utilizzata soprattutto dai giovani che sono quelli che hanno più dimestichezza con questo tipo di strumenti. Il 67% degli acquirenti che utilizza i social media per fare acquisiti ha un’età compresa tra i 18 e i 24 anni.

LEGGI ANCHE: SALDI 2018 – Rivelate le date di inizio per il prossimo anno