Lavoro, stage ed opportunità

UNIVERSITÀ – Quanto guadagna un neolaureato italiano?

Risultati positivi per gli studenti che, dopo la laurea, entrano a far parte del mondo del lavoro, sia qui in Italia che fuori all’estero.

Sono di certo, piccoli segni che fanno ben sperare per i neolaureati italiani. Già col tempo, pare che per loro stia aumentando sempre di più la loro retribuzione: e a quanto pare, la retribuzione è incrementata del 4% rispetto agli altri colleghi degli anni precedenti.

Una retribuzione che, però, resta positiva solo nello scenario economico e sociale italiano. Infatti, mentre l’Italia può vantare di questo aumento, negli altri paesi europei, i neolaureati, hanno una retribuzione maggiore: in Germania, la retribuzione è incrementata del 5%, in Francia del 2%, in Inghilterra del 1%, e in Spagna la retribuzione rimane stabile. E proprio in Germania e in Francia, gli studenti riescono a guadagnare all’anno, rispettivamente, 46.000€ e 35.000€. Mentre in Italia, gli studenti annualmente riescono a guadagnare intorno ai 27.000€ e i 28.000€.

Retribuzione che cresce in base anche al tipo di laurea che si ha conseguito: in Italia, chi ha solo una triennale, guadagna annualmente 26.884€; chi ha la magistrale, guadagna 27.896€; chi, invece, è riuscito a prendere il master, guadagna 28.741€.

A proposito dell'autore

Samuele Amato

Studente di Filosofia, classe 1997, Samuele Amato è appassionato di cinema, musica, viaggi, storia e giornalismo, il ché lo ha spinto a intraprendere, dopo il diploma in Informatica e Telecomunicazioni, questo percorso con LiveUnict. Con gli ideali della libertà e del cosmopolitismo, Samuele ha l'obbiettivo di voler dare un contributo come giornalista e - si spera - come insegnante.