Cronaca

In servizio al 118 con 37 dosi di cocaina in auto: arrestato un uomo

carabinieri
Foto d'archivio.
Un 47enne è stato arrestato in quanto ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e di interruzione di pubblico servizio.

Un uomo di 47 anni, originario di Palagonia, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia del Comune etneo perché ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e di interruzione di pubblico servizio.

I militari dell’Aliquota radiomobile, mentre erano impegnati in un servizio volto al contrasto dell’illegalità diffusa nel territorio del Comune di Ramacca, a serata inoltrata hanno notato un’autovettura correre troppo velocemente. La pattuglia si è così messa all’inseguimento, riuscendo immediatamente a bloccare il mezzo per controllarne l’autista, che indossava una tuta da soccorritore del 118. L’uomo ha poi giustificato ai carabinieri la propria condotta dichiarando di doversi immediatamente recare presso il 118 di Ramacca, essendo l’unico autista dell’ambulanza.

Tuttavia, l’atteggiamento dell’uomo si è rivelato sospetto e, dunque, è stata effettuata una verifica più approfondita sullo stesso e sul suo veicolo: nascosto proprio dietro la leva del cambio è stato trovato così un coltello con punta acuminata di 15 centimetri, insieme ad un involucro di cellophane contenente 37 dosi di cocaina. Inoltre, le ulteriori verifiche hanno permesso di accertare che il mezzo sul quale viaggiava l’uomo, intestato alla moglie, era privo della copertura assicurativa obbligatoria.

Non è tutto: al momento del controllo, infatti, il 47enne risultava impiegato in turno al servizio del 118. L’uomo è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto applicando la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria da eseguirsi presso i carabinieri competenti per territorio.