Scuola

Rientro a scuola 2022 in Sicilia: il calendario e le regole anti-Covid

rientro a scuola
Manca ormai un mese all'inizio della scuola: ecco la data di inizio in Sicilia, i ponti e festività e le regole anti-Covid ancora previste.

Settembre si avvicina e, con questo, anche il rientro in classe per gli studenti. Ma quando si tornerà tra i banchi in Sicilia e quali saranno le regole anti-covid che bisognerà continuare ad osservare? Ecco tutti i dettagli sul nuovo anno scolastico.

Scuola in Sicilia: la data di inizio e le festività

Gli studenti della Sicilia, insieme a quelli della Valle d’Aosta, saranno gli ultimi a rientrare in classe. La data di inizio è fissata, infatti, al 19 settembre. 

L’anno scolastico che sta per iniziare sarà, inoltre, ricco di ponti e festività. Il primo ponte da sfruttare è quello di martedì 1 novembre: con la chiusura delle scuole il 31 ottobre si potrà godere di ben 4 giorni di riposo. Stesso discorso per giovedì 8 dicembre, con la scuola chiusa giorno 9 dicembre vi saranno altri 4 giorni di riposo. Altro ponte in occasione di martedì 25 aprile, Festa della Liberazione.

I giorni segnati rossi sul calendario e in cui, di conseguenza, le scuole rimarranno chiuse sono i seguenti:

  • 1 novembre (Tutti i Santi);

  • 8 dicembre (Immacolata Concezione);

  • 25 e 26 dicembre (Natale);

  • 1° gennaio (Capodanno);

  • 6 gennaio (Epifania);

  • 9-10 aprile (Domenica di Pasqua e Lunedì dell’Angelo);

  • 25 aprile (Festa della Liberazione);

  • 1° maggio (Festa del Lavoro);

  • 2 giugno (Festa della Repubblica) venerdì.

Le regole anti-Covid

Ma quali sono le regole anti-Covid da seguire tra i banchi, a partire da settembre? Non vigerà più l’obbligo di indossare le mascherine in aula  eccezion fatta per i fragili (tanto tra il personale quanto tra gli studenti) che rischiano una forma grave di malattia. Questi soggetti sono tenuti ad indossare Ffp2.

Inoltre, bisognerà continuare a far attenzione all’igiene e dovranno essere eseguite sanificazioni e ricambi d’aria frequenti. 

Tuttavia, nel caso in cui si assistesse ad un ennesimo aumento dei casi Covid, scatterebbero le seguenti misure:

  • distanziamento di almeno 1 metro;
  • aumento della frequenza di sanificazione periodica;
  • mascherine chirurgiche, o Ffp2, sia da fermi che in movimento;
  • somministrazione dei pasti nelle mense su turni;
  • consumo delle merende al banco.