News Sicilia

Covid Sicilia, contagi di nuovo in aumento: arrivata nuova variante

covid ospedale
In Sicilia si fa spazio Omicron 2 e i contagi ricominciano a salire. Nuovi focolai anche negli ospedali.

Il virus in Sicilia ritorna a correre e i contagi iniziano la loro risalita. Si è diffusa, infatti, una variante molto contagiosa: si tratta di Omicron 2, sorella gemella di Omicron. Inoltre, in molti ospedali dell’Isola sono stati registrati focolai. Sulla base del bollettino di ieri l’indice di positività in Sicilia è del 17,8% e la Regione è al primo posto nella classifica per numero di casi.

Omicron 2

I primi casi della sottovariante Omicron erano stati registrati in Sicilia già a fine gennaio. In particolare, i casi accertati erano stati 4. Ad oggi, però, questa variante è molto più diffusa e altri due casi sono stati individuati nelle scorse ore al Policlinico di Palermo. Si tratta di una variante molto contagiosa ma non troppo aggressiva.

Focolai negli ospedali

Il riaccendersi dei focolai nei reparti ospedalieri è da attribuire, probabilmente, proprio a questa sottovariante. Negli ultimi giorni, infatti,  negli ospedali sono state registrate molte positività. 

Ciò è accaduto, ad esempio, nel reparto di Oncologia dell’ospedale Giglio di Cefalù. In questo reparto i ricoveri sono stati fermati per 72 ore e i pazienti sono stati trasferiti al Covid hospital di Partinico. Altri focolai si sono manifestati al Civico, al Buccheri La Ferla, a Villa Sofia, all’Ingrassia.