News

Tornano visite ai parenti in ospedale e cibo e bevande al cinema: le date delle novità

pop corn al cinema
Di fronte ad un calo dei contagi di Coronavirus, anche in Italia si opta per un graduale allentamento delle restrizioni. Ecco cosa cambierà nei prossimi giorni.

Presto si potrà tornare a gustare pop corn in una sala cinematografica e ricominciare a far visita ai parenti ricoverati in ospedale. Queste novità scatteranno in una data ben precisa, ora emersa. Qualche giorno prima in Italia cambieranno anche le regole relativi agli stadi. Di seguito le prossime tappe di questo graduale “ritorno alla normalità”.

  • 1 marzo: stadi più pieni

Marzo sarà un mese importante per gli italiani perché all’insegna del graduale allentamento delle misure. Si aprirà, in particolare, con nuove regole circa la capienza degli stadi e dei palazzetti, che passerà rispettivamente al 75% e al 60%. Ciò significa che a più italiani verrà riservata l’opportunità di seguire dal vivo, per esempio, le partite di calcio.

  • 10 marzo: tornano cibo e bevande in cinema e teatri

Si supera il divieto stabilito in precedenza: a partire dal 10 marzo 2022 si tornerà a consumare cibo e bevande “anche in sale teatrali, da concerto, al cinema, nei locali di intrattenimento e musica dal vivo, in altri locali assimilati e in tutti i luoghi in cui svolgono eventi e competizioni sportive“.

È quanto stabilito per mezzo dell’approvazione all’unanimità di un emendamento al decreto legge dello scorso 7 gennaio, in fase di discussione nella Commissione Affari Sociali della Camera.

  • 10 marzo: sì alle visite in ospedale

Altra importante novità, destinata a far gioire, riguarda le visite ai parenti ricoverati in ospedale, per numerosi mesi vietate. Dal 10 marzo si potrà tornare a trascorrere del tempo con i propri cari, ma solo per 45 minuti al giorno.

Altre novità

Il decreto della Vigilia di Natale, lo stesso che ha stabilito l’ultima proroga dello stato di emergenza, è divenuto legge. Tra le norme spiccano anche :

  • l’accantonamento dell’obbligo di Super Green pass per spostarsi da e per la Sicilia;
  • in zona bianca la possibilità di svolgere “feste popolari e manifestazioni culturali all’aperto”.