News Sicilia

Covid Sicilia, picco di contagi tra i giovani e boom di prime dosi vaccino: il report

In Sicilia, il covid corre veloce. A tal proposito, secondo il report settimanale del Dasoe, i contagi sono in aumento tra i più giovani così come l'incremento delle prime dosi del vaccino.

Il Dasoe ha reso noto il bollettino settimanale in Sicilia con i dati sul covid e sulle vaccinazioni. Tuttavia, nella settimana 27-2 gennaio vi è stato un picco di contagi da covid-19 con un totale di 25.251 nuovi positivi con un incremento di oltre il 73% rispetto alla settimana precedente. L’incidenza cumulativa settimanale è ulteriormente aumentata al valore di 521 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. Il rischio più elevato rispetto alla media regionale, in termini di nuovi casi su popolazione residente, si è registrato nelle province di Enna (1044/100.000 ab.), Caltanissetta (861,5) Messina (774,6) e Trapani (588,5).

Inoltre, le fasce che hanno sostenuto la curva epidemiologica risultano quelle tra i 19 e i 24 anni (979) e tra i 14 e i 18 anni (667). L’andamento dei contagi si è accompagnato anche ad un incremento del 37% di nuove ospedalizzazioni settimanali (646) con ricadute sulla prevalenza di occupazione dei posti letto in area medica, in crescita rispetto alla settimana precedente. Quasi tre pazienti su quattro ricoverati nella settimana di riferimento risultano non vaccinati o con ciclo vaccinale non completato.

Sul fronte delle vaccinazioni, i dati aggiornati al 4 gennaio 2022 fanno registrare un forte incremento delle prime dosi (+68,38% rispetto alla settimana precedente), che raggiunge il 101,07% nella fascia di età 12-19. Con riferimento al target over 12 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano all’85,52%, mentre la percentuale di chi ha completato il ciclo primario è dell’82,73%. I vaccinati con dose booster sono 1.203.043. Il 14,48% del target rimane ancora da vaccinare.