News Sicilia

Covid Sicilia, altri tre comuni in zona arancione: l’ordinanza

Coronavirus Sicilia, altri 3 comuni fanno ingresso in zona arancione a causa dell'incremento dei contagi da covid-19 e in altri due comuni è stata, invece, disposta la proroga delle misure restrittive.

La situazione covid non è delle migliori in Sicilia. Infatti, a causa dell’elevato numero di contagi, altri tre comuni hanno fatto passaggio in zona arancione. Si tratta dei comuni di Caronia e Santa Lucia del Mela in provincia di Messina e Ribera in provincia di Agrigento. L’ordinanza firmata dal Presidente della Regione Nello Musumeci, entrerà in vigore a partire da domani 31 dicembre e resterà attiva fino al 12 gennaio. 

Lo stesso provvedimento dispone la proroga della zona arancione per altri due comuni del messinese: Barcellona Pozzo di Gotto e Gualtieri Sicaminò. Le misure restrittive in Sicilia sono attive anche in altri 8 comuni e prevedono l’istituzione della zona arancione fino al 31 dicembre per Butera (CL), Fiumedinisi, Milazzo e San Filippo del Mela (ME). Invece, Gravina di Catania, Marianopoli (CL), Terme Vigliatore e Scaletta Zanclea rimarranno in zona arancione fino al 5 gennaio, salvo diverse proroghe.

Inoltre, la stessa ordinanza firmata dal Presidente della Regione prevede l’obbligo di tampone per chi arriva da 12 stati esteri: Malta, Francia, Grecia, Paesi Bassi, Usa, Germania, Regno Unito, Sudafrica, Botswana, Hong Kong, Israele, Egitto e Turchia.