News Sicilia

Covid Sicilia, casi aumentati del 44%: i ricoverati non vaccinati sono l’80%

Coronavirus Sicilia
Aumentano i casi da covid-19 in Sicilia: a dirlo è l'ultimo report settimanale Dasoe. Si sottolinea, inoltre, come l'80% dei ricoverati non sia vaccinato.

I casi da Covid-19 sono in aumento: secondo gli ultimi dati, nella settimana dal 13 al 19 dicembre in Sicilia c’è un incremento del 44% rispetto alla settimana precedente. L’incidenza settimanale è di circa 189 nuovi contagi su 100.000 persone.

Le città più colpite sotto questo punto di vista sono: Messina (281/100.000 abitanti), Caltanissetta (274), Catania (206,3) e Trapani (243).

Le fasce d’età che sostengono la curva epidemica sono quelle dai i 6/10 anni (381/100.000) e 11/13 anni (333/100.000), seguite da quella fra i 3 ed i 5 anni (247) e i 14 e i 18 anni (241).

Oltre ad aumentare i contagi naturalmente aumentano anche i ricoveri settimanali, che nella settimana tra il 13 e il 19 dicembre sono arrivati a 330. Un dato importante da sottolineare è che circa l’80% dei ricoverati non è vaccinato, oppure non ha completato il ciclo vaccinale.

Per quanto concerne la campagna vaccinale, facendo riferimento agli over 12, i vaccinati con almeno una dose sono circa l’84,18%, gli immunizzati all’ 81,53%, giorno 16 dicembre sono iniziate le vaccinazioni per il target 5-11 anni, in riferimento a questo i bambini vaccinati con almeno una dose sono circa l’1,19%.

Il Dasoe considerando il difficile periodo sul fronte contagi, sottolinea l’importanza di seguire le regole, e di avere una gran quantità di buon senso in vista delle ormai imminenti feste natalizie.