Scuola

Concorsi scuola: serve il “Super Green Pass”?

green pass a scuola
Concorsi scuola: serve il "Super Green Pass" per accedere alle prove? Ecco il Protocollo di Sicurezza pubblicato dal Ministero dell'Istruzione e della Ricerca.

Concorsi scuola: per partecipare alle prove di selezione serve il “Super Green Pass”?  Si tratta di una domanda che, negli ultimi giorni e dopo le nuove regole introdotte dal governo in merito al contenimento dell’epidemia da Covid-19, sta assillando diversi insegnanti e aspiranti tali.

Le prove del concorso ordinario infanzia e primaria, tra l’altro, sono ormai alle porte. Come comportarsi, dunque? Di seguito, vediamo tutto quello che serve per accedere ai locali adibiti per l’espletamento delle prove del concorso.


Super Green pass, tutte le regole in vigore: ecco cosa si può fare e cosa no


Concorsi scuola: serve il “Super Green Pass”?

Secondo il calendario pubblicato dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, le prove per il concorso ordinario infanzia e primaria cominceranno il prossimo 13 dicembre 2021 e continueranno fino al 21 dicembre 2021. Occorre precisare, tuttavia, che il calendario potrebbe ancora subire variazioni sulla base dell’evoluzione del virus nella nostra Penisola. Alcune regioni, infatti, sono tornate in zona gialla e altre rischiano restrizioni più severe.

Ma quali sono le misure di sicurezza per accedere alle prove? Serve il “Super Green Pass”?

Sul suo sito, il Ministero ha pubblicato un protocollo con tutte le regole da seguire, dove si legge: “presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove. La prescrizione non si applica a coloro che abbiano già completato il percorso vaccinale per il COVID 19 e che presentino relativo certificato vaccinale”.

Il Protocollo è, tuttavia, precedente all’introduzione della nuova misura relativa al “Super Green Pass”. Qualora il Miur non comunichi modifiche, dunque, è probabile che non sarà necessario, ma è consigliabile collegarsi spesso il sito per monitorare eventuali variazioni relative alle misure di sicurezza e alle modalità di ingresso.


Concorso ordinario scuola per infanzia e primaria: calendario delle prove


Misure di sicurezza per accedere alle prove

Oltre a quanto detto sopra in merito al tampone e al certificato vaccinale, il Miur ha predisposto le seguenti misure:

  • Igienizzarsi frequentemente le mani con il gel contenuto negli appositi dosatori all’ingresso;
  • Indossare obbligatoriamente, a pena di esclusione dalla procedura concorsuale per tutto il tempo di permanenza all’interno dell’area concorsuale, dal momento dell’accesso sino all’uscita, facciali filtranti FFP2 che coprano correttamente le vie aeree (bocca e naso) messi a disposizione ai candidati. Non deve essere consentito in ogni caso nell’area concorsuale l’uso di mascherine chirurgiche, facciali filtranti e mascherine di comunità in possesso del candidato.
  • Presentarsi da soli e senza alcun tipo di bagaglio (salvo motivate situazioni eccezionali). In tal caso il candidato utilizzerà un sacco contenitore in cui deporre il bagaglio, da appoggiare, chiuso, lontano dalle postazioni, secondo le istruzioni ricevute in aula);
  • Non presentarsi presso la sede concorsuale se affetti da uno o più dei seguenti sintomi riconducibili al virus Covid-19:
    – temperatura superiore a 37,5°C e brividi;
    – difficoltà respiratoria di recente comparsa;
    – perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia);
    – mal di gola;
  • Non presentarsi presso la sede concorsuale se sottoposto alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID19;
  • Sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea, prioritariamente mediante termoscanner oppure nel caso in cui tale strumento non sia disponibile potranno essere utilizzati termometri manuali che permettano la misurazione automatica