Lavoro, stage ed opportunità

Concorsi Sicilia, bando per funzionari della Protezione Civile: i dettagli

Concorsi Sicilia
Concorsi Sicilia: pubblicato concorso per funzionari della Protezione Civile. Il bando prevede diverse figure da inserire nell'organico: posti e requisiti.

Concorsi Sicilia: pubblicato il bando di concorso per un numero complessivo di 28 funzionari della Protezione Civile regionale, a tempo pieno e determinato. Il bando, pubblicato sul sito della Regione Siciliana, offre un contratto semestrale da dipendente regionale in categoria D. Previste 36 ore settimanali di lavoro.

Non c’è tanto tempo per presentare le domande: il termine previsto è fissato per venerdì 3 dicembre. Ecco quali sono i posti messi a concorso e i requisiti principali per poter partecipare.

I posti messi a concorso

Il concorso pubblico, per titoli ed esame scritto, prevede l’inserimento di funzionari in categoria D, posizione economica 1, secondo i seguenti profili professionali:

  • 8 ingegneri civili e ambientali con specializzazione e/o esperienza in idraulica;
  • 8 ingegneri civili e ambientali con specializzazione e/o esperienza in geotecnica;
  • 8 geologi;
  • 4 laureati in Giurisprudenza.

I vincitori saranno chiamati in supporto alle attività connesse al dissesto idrogeologico da impiegare nelle sedi di Palermo, San Giovanni la Punta (in provincia di Catania) ed eventualmente Messina. Il candidato si potrà presentare solo per uno dei profili indicati prima e sarà garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.


 Concorso infanzia e primaria, pubblicato decreto: le info sulle prove


I requisiti

Per l’ammissione al concorso, i candidati devono essere in possesso di una laurea magistrale che dipende dai settori messi a concorso, oltre che ad avere l’abilitazione all’esercizio della professione. In particolare:

  • per ingegneri civili specializzati in idraulica è richiesto il diploma di laurea in Ingegneria civile, indirizzo idraulica; laurea magistrale in LM23 (Ingegneria civile) o LM35 (Ingegneria per l’ambiente e il territorio);
  • per ingegneri civili specializzi in geotecnica: diploma di laurea in Ingegneria civile, indirizzo strutture e geotecnica; laurea magistrale in LM23 (Ingegneria civile) o LM35 (Ingegneria per l’ambiente e il territorio);
  • per geologi: diploma di laurea in Scienze geologiche; laurea magistrale in LM74 (Scienze e tecnologie
    geologiche)
  • per laureati in giurisprudenza: diploma di laurea in Giurisprudenza, classe LMG/01.

Le prove

Dopo aver inoltrato la domanda di partecipazione sarà prevista una prova scritta che consiste in un test di quaranta domande con risposta a scelta multipla da risolvere in quaranta minuti, a cui sarà attribuito un punteggio massimo di 20 punti. Le domande del test riguarderanno argomenti selezionati in base al profilo a cui s’intende fare domanda.


Concorsi Sicilia, dalla Protezione Civile alle ASP: tutti i bandi