News

Musumeci sul test di Medicina: “Si doveva abolire il numero chiuso”

nello Musumeci
Si è concluso oggi il test Medicina 2021: entrerà solo un candidato su cinque. Dure le parole del presidente Musumeci a proposito del numero chiuso.

Quella di oggi è la giornata dei test per le ammissioni a Medicina. La pandemia avrebbe dovuto insegnare qualcosa come, ad esempio, abolire il numero chiuso. Si è persa invece una occasione. Spero che lo si capisca e si ponga rimedio“. Sono queste le dure parole del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci in occasione dei test per la facoltà di Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi dentaria che si sono svolti oggi, 04/09/2021 presso vari plessi dell’Università di Catania (Torre Biologica, Cittadella universitaria e poli didattici Gravina e Virlinzi).

Entrerà 1 candidato su 5

A partecipare al tanto ambito test di Medicina, sono stati quest’anno ben 63.972 aspiranti medici per un totale di 14.020 posti disponibili. A Catania, già un’ora prima dell’inizio della prova, i candidati, muniti tutti di Green pass, erano ordinatamente sistemati nelle varie aule senza particolari ritardi nonostante i controlli per la certificazione verde avrebbero potuto creare imprevisti.

A supervisionare è stato lo stesso rettore Francesco Priolo, con l’aiuto del dirigente dell’Area didattica Giuseppe Caruso e il presidente del corso di laurea in Medicina e Chirurgia Agostino Palmeri. Il rettore ci ha tenuto a ringraziare docenti e personale per l’ottima gestione che si è riscontrata in ogni sede adibita al test.

Il rettore Unict: “Non scoraggiatevi”

Di grande incoraggiamento e accoglienti sono state le parole che il rettore Francesco Priolo ha rivolto agli studenti che si accingevano al test. “Grazie per aver scelto l’Università di Cataniaha detto il rettore -. Tutti noi, docenti e personale tecnico-amministrativo, siamo presenti per accogliervi, per assicurarci che affrontiate questa prova nel modo migliore possibile e far sì che l’Università di Catania diventi la vostra futura casa“.

Il rettore rivolge a tutti un sonante “In bocca al lupo!” e ci tiene a concludere il suo discorso spendendo qualche parola anche per chi non riuscirà a superare questo test, dicendo: “Per coloro che non riusciranno a superare il test vi assicuro che l’Università di Catania offre tantissime altre opportunità per coronare i vostri sogni, ma in maniera diversa. Quindi non scoraggiatevi. Vi aspettiamo!


Test Medicina 2021, le reazioni dopo la prova: “Poteva essere più difficile”