News Sicilia

Scomparso studente siciliano: si teme fuga per ultimo esame non superato

Francesco Pantaleo
Continuano le ricerche di Francesco Pantaleo, studente siciliano scomparso a Pisa. Nel frattempo i genitori stanno lanciando diversi appelli sia in televisione che sui social.

Francesco Pantaleo, 23enne di Marsala, è scomparso sabato mattina da Pisa, città in cui studiava. Il giovane, che frequentava il corso di laurea in Ingegneria informatica, avrebbe lasciato l’appartamento nella città toscana con i suoi coinquilini portando via solo uno zaino e le chiavi di casa.

Nella sua stanza sono stati ritrovati il telefono cellulare, il portafoglio con documenti e bancomat, gli occhiali da vista e il computer, ritrovato senza più alcun dato salvato e con ultimo accesso dalle 9.15 alle 9.30 di sabato mattina.

Ora i genitori di Francesco, iscritto all’Università di Pisa, temono che il ragazzo sia scomparso a seguito di una bocciatura che gli avrebbe impedito di laurearsi in questa sessione. Di fatto, sia la famiglia che gli amici sapevano che lo studente aspettava il voto dell’ultimo esame sostenuto prima di discutere la tesi.

Tentando di raggiungere al portfolio universitario del figlio, i genitori hanno raggiunto Pisa e lanciato un appello anche in televisione, invitandolo a tornare. I cani molecolari di Polizia e Carabinieri, in due diversi momenti, hanno rilevato tracce di Francesco prima davanti la sua casa a Pisa e poi alla stazione ferroviaria di San Rossore.

Il padre, Tonino Pantaleo, ha lanciato un appello anche sui social: “Se qualcuno l’ha visto mi contatti. Chi ha notizie di mio figlio contatti immediatamente le forze dell’ordine. Ti aspettiamo a braccia aperte, torna a casa.”

Università di Catania