Catania

Catania, nuovi nomi per le vie: rotatoria dedicata a infermieri vittime del Covid

Comune di Catania
Nuova toponomastica per Catania: cambiano i nomi di alcune aree ma si introducono anche alcune novità.

Cambiano i nomi di alcune strade e slarghi di Catania: è quanto disposto dalla commissione comunale di Catania per la toponomastica. Ecco tutti i cambiamenti.

In particolare, Largo Mario Merola, un’area nella zona di Canalicchio, intitolata nel 2009 al noto interprete della sceneggiata napoletana, si chiamerà largo Mario Berardo Cetrone. Quest’ultimo fu professore di ginecologia e ostetricia dell’Università degli Studi di Catania, oltre che fondatore nel 1958 della più prestigiosa struttura sanitaria della Sicilia orientale.

Un’area fino ad ora senza denominazione del quartiere del Pigno verrà intitolata, invece, a Padre Concetto Greco, detto il prete operaio, parroco di San Giuseppe al Pigno per 37 anni.

Inoltre, è stata accolta la richiesta del Comitato parrocchiale Santa Lucia al Fortino: piazza Campo Trincerato (nella zona di san Cristoforo),  dunque, con la nuova intitolazione diventa piazza della Resurrezione.

Le novità non finiscono qui. La rotatoria accanto all’Ospedale Garibaldi-Nesima, accogliendo la segnalazione dell’ordine delle professioni infermieristiche di Catania, sarà intitolata a tutti gli infermieri vittime del Covid.

La via San Matteo, ovvero il  tratto compreso tra i civici 13-19 nel quartiere di San Giovanni Galermo, porterà il nome di Giuseppe Pizzarelli, sindaco di Catania tra la fine dell’ottocento e l’inizio del Novecento.

Un altro tratto della stessa via San Matteo, compreso tra i civici 18-24, è stato intitolato a Nino Mignemi, drammaturgo catanese con oltre 30 titoli di grande successo rappresentati dal teatro popolare siciliano del secolo scorso.

Ciccino Sineri, attore di teatro, tra i protagonisti per decenni del Teatro Stabile di Catania verrà ricordato con un vialetto interno a Villa Pacini. Nello slargo Vittime dei Vigili del Fuoco, infine, verranno collocate di targhe commemorative ai vigili del fuoco Vincenzo Lima, Dario Abbiamonte, Giorgio Grammatico e Giuseppe Coco, deceduti tragicamente durante l’espletamento del proprio servizio a Catania.

Si ricorda che la commissione toponomastica comunale è presieduta da Alessandro Porto, nella qualità di assessore al ramo. I componenti esterni della commissione toponomastica sono i professori Silvana Raffaele, Orazio Licciardello e Marco Leonardi che integrano i tre consiglieri comunali Alessandro Campisi, Nino Penna e Graziano Bonaccorsi.