Lavoro, stage ed opportunità

Assunzioni Ferrovie dello Stato: in arrivo circa 130mila posti di lavoro

ferrovie dello stato
Ferrovie dello Stato ha annunciato lo sblocco di diversi cantieri, grazie ai quali si potrà procedere all'assunzione di circa 130mila risorse professionali.
Ferrovie dello Stato procederà a fa partire il piano di potenziamento delle infrastrutture, grazie al quali si potranno coprire circa 130mila posti di lavoro. A dare l’annuncio è stato Gianfranco Battisti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato. Interrogato durante un webinar, l’Ad ha espresso il desiderio dell’azienda di trasporti su rotaie di accelerare le opere infrastrutturali previste da mesi.

Migliaia di opportunità di lavoro in arrivo

Lo sblocco dei cantieri non soltanto servirà a potenziare la rete ferroviaria del Paese, ma contribuirà a creare migliaia di opportunità di lavoro. Infatti, sebbene le assunzioni non avverranno per presa diretta da Ferrovie dello Stato, i lavori di potenziamento della rete favoriranno l’impiego di diverse professionalità e unità di personale, dapprima per portare avanti e ultimare i cantieri e, in seguito, perché le nuove reti ferroviarie richiederanno l’impiego di altre migliaia di risorse professionali.

Si tratterà, dunque, di un’ottima possibilità per ovviare alla crisi economica e lavorativa causata dalla pandemia, risollevando il Pil del Paese. Le 130mila circa unità saranno richieste da ditte esterne a Ferrovie dello Stato, che saranno assunte in seguito allo sblocco dei cantieri.

Quali cantieri saranno sbloccati

Nello specifico, ha confermato Battisti, saranno sbloccati sette cantieri sparsi in tutta Italia. Tra questi, per esempio, si procederà al completamento della tratta ferroviaria Fiumefreddo-Letojanni in Sicilia e la Apice-Orsara tra Napoli e Bari.

“Oggi – ha dichiarato Battisti – il Paese ha assoluto bisogno di PIL e questo è l’esempio di come il Gruppo Ferrovie dello Stato può incidere. Serve lavorare e velocizzare i percorsi delle gare”.

Assunzioni previste grazie al Recovery Plan

I sette cantieri sbloccati da Ferrovie dello Stato beneficeranno anche dei finanziamenti del Recovery Plan. Nel piano messo a punto dal Governo, infatti, sono compresi ben 25 miliardi da destinare al potenziamento delle ferrovie nel Paese.

Occorrerà sfruttare queste risorse velocemente e senza esitazione, così da poter entrare in connessione con i grandi corridoi europei e migliorare l’assetto logistico in Italia.


Decathlon lavora con noi: posizioni aperte a Catania

Speciale Test Ammissione