Attualità

Vaccini in Sicilia, Razza: “Immunità di gregge entro l’estate”

Ruggero Razza
Secondo Ruggero Razza, reintegrato nel ruolo di Assessore regionale alla Sanità, entro l'estate l'Isola raggiungerà l'immunità di gregge e si dirà addio ai Covid Hospital.

Si scorge ottimismo nelle parole dell’Assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza che, per la prima volta dopo il suo reintegro, ha rilasciato importanti dichiarazioni al Quotidiano di Sicilia. Stando alle previsioni dell’assessore, entro la fine dell’estate l’Isola dovrebbe raggiungere l’immunità di gregge e si potrà procedere alla riconversione dei reparti attualmente destinati ai pazienti Covid.

“Il ritmo degli ultimi giorni– ha dichiarato Razza- ci vede ai primi posti in Italia. Sono ottimista, raggiungeremo l’immunità di gregge entro l’estate. Sta già prendendo corpo l’immunizzazione totale degli anziani e dei soggetti fragili e ciò farà diminuire in autunno la pressione sugli ospedali. Avremo bisogno di meno posti letto per i pazienti Covid, perché il vaccino renderà meno gravi gli effetti del virus”.

I buoni numeri della campagna vaccinale, dunque, permettono di pensare già ad una riconversione dei reparti Covid e, di conseguenza, ad un ritorno alla situazione pre-pandemia.

Non possiamo permetterci in autunno di bloccare di nuovo l’attività ordinaria ospedaliera. Molti dei cantieri aperti con i poteri commissariali– ha aggiunto l’assessore- saranno realizzati entro fine estate. Non saremo obbligati a riconvertire i normali reparti in Covid Hospital.

Sono già state fatte tante assunzioni. E si possono impiegare le risorse aggiuntive stanziate a questo scopo dall’ultimo decreto Ristori. C’è una norma nella Finanziaria regionale con cui prevediamo che nei concorsi pubblici chi ha svolto un ruolo durante la pandemia debba essere valorizzato nel punteggio”.

Università di Catania