News

Calano i ricoveri Covid in Sicilia, Razza: “Dato incoraggiante, ma si invita alla prudenza”

sicilia zona gialla
Cala il numero delle ospedalizzazioni in Sicilia, sia in terapia intensiva che ordinaria. Dato sicuramente incoraggiante, per l'assessore Razza, ma "nulla da festeggiare": appello alla prudenza e ai comportamenti individuali responsabili.

“Oggi, dopo settimane difficilissime, il dato dei ricoveri Covid in Sicilia scende sotto le mille unità” dichiara in un post Facebook Ruggero Razza, assessore regionale alla Salute. “Nulla da festeggiare – ammonisce – ma è un segnale certamente molto incoraggiante”.

Sono stati infatti registrati in Sicilia 411 casi di positività, su un totale di 19.912 tamponi processati nelle ultime ore. Sono 18 i decessi e 1.119 i guariti. Ricoveri in calo: la terapia intensiva registra un calo di 2 unità, mentre l’ordinaria di 16 unità; in totale sono 846 i pazienti ospedalizzati. Diminuisce anche il numero dei soggetti in isolamento domiciliare, con un calo di 708 unità.

“Sappiamo che i comportamenti individuali – continua l’assessore – producono effetti nella gestione della pandemia, per questo – a costo di essere noiosamente ripetitivo – faccio appello alla responsabilità di ciascuno affinché non vengano vanificati gli sforzi ed i sacrifici che tutti abbiamo fatto”.

Coronavirus Sicilia, i dati per provincia

Il numero dei positivi scende complessivamente di 726 unità, per un totale, ad oggi, di 29.18. Questa la suddivisione dei casi di positività per ogni provincia, secondo il bollettino diffuso dal Ministero della Salute:

  • Palermo 143 casi;
  • Catania 72 casi;
  • Messina 56 casi;
  • Trapani 24 casi;
  • Siracusa 33 casi;
  • Ragusa 20 casi;
  • Caltanissetta 48 casi;
  • Agrigento 14 casi;
  • Enna 1 caso.

Rimani aggiornato