Attualità

Sicilia verso zona arancione, Razza: “Possibile a fine gennaio”

sicilia zona arancione regole
Sicilia in zona arancione a partire da fine gennaio? Le dichiarazioni dell'assessore Razza farebbero ben sperare, ma si attende ancora il monitoraggio settimanale dell'Iss.

La Sicilia si mantiene, seppur di poco, ancora sotto i 1000 casi, ed è la sesta regione per incremento dei contagi nel bollettino odierno. Nonostante le premesse, tuttavia, la speranza è che l’Isola possa tornare in zona arancione già da domenica. L’aveva anticipato Musumeci nei giorni scorsi e l’ha confermato, durante il dibattito all’Ars, l’assessore alla Salute Ruggero Razza.

“Auspichiamo di uscire dalla zona rossa il 31 gennaio”, ha dichiarato l’assessore nella replica ai parlamentari a conclusione del dibattito all’Ars sulla situazione pandemica nell’Isola. Resta, tuttavia, l’attesa del report fatto da Roma, che decreterà un possibile ingresso della Sicilia in zona arancione. “Qualche ora ancora e scopriremo se l’indice Rt, come appare dalla riduzione dei contagi in Sicilia, ci permetterà di condividere col governo centrale il possibile declassamento del rischio della regione”, aveva dichiarato ancora all’Assemblea Regionale Siciliana l’assessore Razza nel corso della mattina.

Così, a conclusione del dibattito politico, l’Ars avrebbe approvato un ordine del giorno proposto dai deputati leghisti e a cui avrebbero votato a favore sia Pd che Movimento 5 Stelle. L’odg prevede il ritorno alla zona arancione a partire da domenica prossima, fermo restando la possibilità di introdurre lockdown mirati e restrizioni in funzione dei contagi. Tuttavia, l’ultima parola spetta ancora al monitoraggio dell’Iss, che arriverà da Roma entro i prossimi giorni.

Malgrado il dibattito politico, l’ordine del giorno approvato passerebbe in secondo piano se i dati del contagio smentissero le previsioni fatte finora.

Rimani aggiornato