Attualità

“Bonus di Natale” in arrivo: a chi spetta il rimborso e come richiederlo

cashback
Gli acquisti, secondo quando emerge dalle prime indiscrezioni, dovranno essere effettuati solo nei negozi e negli esercizi commerciali dove si potrebbe, in alternativa, pagare in contanti. Ecco tutte le modalità per usufruire del bonus.

I cittadini che preferiranno adottare gli e-payments al più tradizionale metodo di pagamento in contanti, potranno usufruire dell’extra-cashback pensato per il mese di dicembre e in periodo natalizio. Possibile arrivare ad un rimborso del 10% e fino a 150 euro per le spese effettuate con carte nel mese di dicembre. Potrà ottenere il rimborso soltanto chi a dicembre farà 10 acquisti e quindi 10 transazioni. Fissato un tetto per le singole spese a 150 euro, con il divieto quindi di frazionare i pagamenti per aumentare le transazioni. Andranno spesi inoltre almeno 1500 euro complessivamente. I soldi del rimborso, “cashback” in inglese, arriveranno direttamente via bonifico sul conto corrente.

Potranno ottenere il rimborso solo i maggiorenni residenti in Italia. Si dovranno utilizzare le carte destinate solo per acquisti non legati ad attività professionali o di imprese e iscriversi sull’app «Io» della pubblica amministrazione o su altri sistemi messi a disposizione dagli operatori convenzionati con PagoPa. Sarà richiesta la comunicazione del codice fiscale, degli estremi di una o più carte di credito e del codice Iban, per l’accredito sul conto corrente dei rimborsi.

Gli acquisti online potrebbero non rientrare nella cifra destinata ad attivare il rimborso e alla soglia di 1.500 euro richiesta. Gli acquisti, secondo quando emerge dalle prime indiscrezioni, dovranno essere effettuati solo nei negozi e negli esercizi commerciali dove si potrebbe, in alternativa, pagare in contanti.

Università di Catania