Scuola

News scuola: le ultime sul rientro in classe

lucia azzolina mascherina
News scuola: il governo lavora senza sosta per assicurare un rientro in classe in totale e piena sicurezza. Ecco le ultime notizie sul rientro di settembre.

News scuola: il rientro di settembre è attesissimo e temutissimo da molti, se non da tutti. L’aumento dei contagi preoccupa, soprattutto in vista della diminuzione delle temperature attesa in autunno. Studenti, docenti e famiglie sono certamente in allerta per ciò che potrebbe succedere una volta rientrati in aula, tuttavia c’è una gran voglia di tornare alla normalità. La scuola è, infatti, da sempre un centro sociale e culturale importantissimo per la crescita di ogni individuo.

L’impegno della ministra Azzolina

Lo sa bene la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, che nelle ultime settimane, si è sempre dichiarata pronta a lavorare per un rientro a scuola necessario, ma in totale sicurezza per tutto il mondo scolastico. Contemporaneamente impegnata nei tanto chiacchierati concorsi a cattedra, Azzolina continua la sua battaglia per il rientro in classe a dispetto delle critiche da parte delle opposizioni politiche.

La ministra, assieme a tutta la sua squadra, ha già varato infatti alcune linee guida che dovrebbero assicurare un rientro sicuro per tutti. Sebbene molti punti non siano ancora del tutto chiari e, probabilmente, sarà difficile una linea d’azione compatta negli istituti di tutta Italia, i presupposti ci sono tutti. Tornare a scuola è diventata un’urgenza e una priorità: il governo lo sa bene.


Scuola, pronte linee guida per settembre: ecco come sarà


Il sostegno del governo

Dalla parte di Azzolina, sembrano esserci tutti o quasi. Il ministro dell’economia Roberto Gualtieri ha firmato, ad esempio, un decreto che ha come finalità quella di assumere, a tempo indeterminato, 80 mila docenti. Il decreto è stato proposto proprio dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Oltre a rappresentare una buona notizia per i precari, questo decreto dovrebbe aiutare la ripartenza, qualora ci fosse necessità di ulteriori insegnanti da settembre 2020.

Grande sostegno arriva anche del ministro della Salute Roberto Speranza che, sui tramite i propri canali social, ha dichiarato che il rientro a scuola è una priorità assoluta. Stando a quanto dichiarato dal ministro, infatti, i prossimi giorni saranno dedicati a un incessante lavoro sulla questione rientri: l’obiettivo è garantire un ritorno tra i banchi in sicurezza e nel pieno rispetto delle norme anti-contagio.

Rimani aggiornato