Attualità

Superbonus 110: date e regole da seguire per i lavori gratis

superbonus 110 casa
Foto archivio.
Superbonus 110: per la maxidetrazione che consente di effettuare lavori sulla casa a costo 0 bisogna seguire una serie di regole e date. Ecco le principali.

Superbonus 110. L’incentivo statale per far ripartire l’economia e dare un significativo miglioramento all’efficienza energetica delle abitazioni degli italiani è tra le misure più significative approvate dal Decreto Rilancio. Le molte regole per usufruirne, però, ne rendono difficile l’applicazione semplice. Per questo, sul proprio sito l’Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di chiarimenti sul proprio sito. Tra le cose a cui fare più attenzione, una serie di date da rispettare per usufruire della maxi-detrazione statale.

Superbonus 110: quando effettuare le spese

Innanzitutto, si ricorda che il superbonus 110 viene riconosciuto per le spese sostenute tra il 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Diverso, invece, il discorso per l’Istituto autonomo case popolari (Iacp) e simili. In questo caso, l’ultima scadenza è il 30 giugno 2022: un arco di tempo molto più ampio, quindi, per effettuare gli interventi.

Date utili per gli interventi trainati

Le norme approvate, inoltre, prescrivono che alcuni lavori, come, per esempio, l’installazione dei pannelli fotovoltaici o la sostituzione degli infissi, i cosiddetti interventi trainati, siano accompagnati da degli interventi trainanti, quali, ancora a fine esemplificativo, la realizzazione del cappotto termico o la sostituzione dell’impianto di climatizzazione. Per avere diritto al superbonus 110, le spese degli interventi trainati devono essere sostenute tra la data di inizio e quella di fine lavori per la realizzazione degli interventi trainanti.

Le spese degli interventi trainanti, quindi, devono essere sostenute, come precisa l’Agenzia delle Entrate, devono essere effettuate nell’arco temporale di vigenza dell’agevolazione (1 luglio 2020 – 31 dicembre 2021, nel caso standard). Per gli interventi trainati si aggiunge come ulteriore condizione che devono essere eseguite durante la durata degli interventi trainanti.

Che fare se non si può usufruire della agevolazione

Dunque, facendo un esempio, chi sostituisce l’impianto di climatizzazione (intervento trainante) ad agosto 2020, non può usufruire del superbonus 110 nel caso in cui sostituisca gli infissi (intervento trainato), per esempio, nel marzo 2021. Cosa resta da fare, quindi, nel caso in cui non si possano eseguire due lavori contemporaneamente? L’utente può comunque sfruttare l’opzione della cessione del credito, prevista per gli anni 2020 e 2021, ma con le percentuali di detrazione previste per i singoli interventi (ristrutturazione edilizia o ecobonus).

Di seguito, due link utili nel caso in cui si sia interessati a fare domanda.


Superbonus 110%: ecco il modulo per fare domanda

Superbonus 110: la guida dell’Agenzia delle Entrate