Attualità

Troppi nuovi casi nel Siracusano: sindaco di Noto vieta falò e tutti gli eventi

falò di ferragosto
Il sindaco della famosa città barocca decide di sospendere tutti gli eventi fino a dopo Ferragosto. La scelta è dovuta alla circolazione del virus in Sicilia e all'aumentare dei contagi.

A Noto, una delle città più visitate della Sicilia in estate, il sindaco Corrado Bonfanti ha stabilito di fermare tutti gli eventi da oggi e fino al 16 agosto, impedendo manifestazioni e assembramenti in spiaggia. Inoltre, gli esercizi commerciali dovranno chiudere entro le 2 e la diffusione di musica alle 24. A pesare sulla decisione, i contagi in aumento in Sicilia e, in particolare, nel Siracusano, dove oggi sono 16 i positivi individuati in 24 ore (11 dei quali riconducibili a un gruppo di ragazzi tornati da una vacanza a Malta).

Sugli arenili ricadenti nel territorio netino è vietato lo svolgimento di qualsiasi manifestazione, pubblica e privata che sia, così come l’accampamento o il bivacco, l’utilizzo di gazebo, tende o simili, e l’accensione di falò e fuochi di ogni genere. Eventuali trasgressori saranno sanzionati secondo le leggi vigenti.

La decisione è stata stabilita attraverso un’ordinanza sindacale firmata nel pomeriggio, al termine di una riunione con il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica coordinato dal Prefetto di Siracusa Giusi Scaduto a cui hanno partecipato tutti i sindaci e commissari della provincia.

“È evidente – commenta Corrado Bonfanti Sindaco di Noto – che il virus sia ancora presente e per questo è necessario alzare la soglia dell’attenzione e delle precauzioni. Per questo motivo è opportuno approcciarci a questa settimana importante e delicata ricordando le già note misure anticontagio, rispettando dunque il distanziamento sociale e l’obbligo di utilizzo della mascherina. A questo si aggiungono le decisioni maturate questa mattina dalla riunione con il Prefetto per evitare le occasioni di contagio e l’incremento dei casi sul territorio provinciale”.

Rimani aggiornato