Attualità

Contributi a fondo perduto entro 10 giorni: come fare domanda

Contributi a fondo perduto: l'Agenzia Entrate ha dato il via alle domande. Ecco come compilarla e quali sono i requisiti per chiedere il rimborso.

Iniziano oggi, 15 giugno, le domande per i contributi a fondo perduto per le aziende. Si tratta di un’agevolazione contenuta nel Dl rilancio che riguarda gli esercenti attività d’impresa, di lavoro autonomo o agrario, titolari di partita Iva colpiti dall’emergenza sanitaria, i cui ricavi o compensi non hanno superato nel 2019 la soglia di 5 milioni di euro e che, nel mese di aprile 2020, hanno registrato un “fatturato” o “corrispettivi” più bassi di due terzi rispetto ad aprile 2019.

Contributi a fondo perduto: quando arriveranno

Lo stanziamento previsto per i contributi a fondo perduto è pari a 6,2 miliardi di euro, una cifra considerevole. Inoltre, fonti affermano che l’Agenzia per le entrate erogherà il fondo man mano che verranno inoltrate le domande. Quindi sarà importante effettuare subito la domanda, dato che potrebbe esserci uno stop ai rimborsi in caso di numero eccessivo.

I contributi a fondo perduto, stando a quanto afferma il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, verranno erogati dall’Agenzia delle Entrate entro una decina di giorni direttamente sul conto corrente dei richiedenti che rientrano nei parametri fissati dal legislatore”. I richiedenti dovranno compilare domanda già precompilata dai software gestionali di cui già si avvalgono i contribuenti e i loro intermediari.

Fondo perduto agenzia entrate: requisiti e modalità di fruizione

L’Agenzia delle Entrate ha specificato in una circolare quali sono i requisiti per fare domanda. In particolare, oltre ai soggetti specificati in apertura, possono fare domanda anche le aziende esercenti attività agricola o commerciale in forma di impresa cooperative. Inoltre, in certe condizioni, illustrate nel documento di prassi, alle società tra professionisti.

Tra gli altri potenziali beneficiari, infine, ci sono anche i soggetti che applicano il regime forfettario previsto dalla legge 190 del 2014 e chi esercita attività d’impresa o di lavoro autonomo, anche se lavoratore dipendente o pensionato. Per maggiori informazioni, tutti gli elenchi dei beneficiari dei contributi fondo perduto dell’Agenzia delle Entrate si trovano nella circolare disponibile anche sul sito stesso dell’ente.

Scarica la circolare dell’Agenzia Entrate

Per quanto riguarda la domanda da presentare all’Agenzia, i soggetti interessati devono presentare, esclusivamente online, una istanza all’Agenzia con inclusi tutti i requisiti, entro sessanta giorni dalla data di avvio della procedura. C’è tempo, quindi, fino al 13 agosto. Tuttavia, ricordando che in caso di numero eccessivo di domande potrebbe esserci lo stop ai rimborsi.

Infine, in caso di contributo superiore ai 150.000 euro, l’istanza dev’essere firmata in digitale dal richiedente e inviata esclusivamente via Posta elettronica certificata (Pec).

 Scarica l’istanza per i contributi a fondo perduto da compilare

Università di Catania