Musica

Daniele Silvestri in concerto in Sicilia: tappa al Teatro Antico di Taormina

Daniele Silvestri suonerà quest'estate in tutta Italia per il suo tour "La cosa giusta". Prevista una tappa anche in Sicilia al Teatro Antico di Taormina.

Qualche giorno fa, era stato Diodato a dare sui social l’annuncio di un concerto in Sicilia. Ai live in ripartenza nell’Isola, si aggiunge adesso anche Daniele Silvestri che ha comunicato ai suoi fan le tappe del suoi tour “La cosa giusta”. Si tratterà, nello specifico, di sei date in tutta la Penisola, tra cui una in Sicilia.

L’artista farà tappa al Teatro Antico di Taormina giorno 29 agosto 2020 in uno dei luoghi più suggestivi per i concerti all’aperto durante la stagione estiva nell’Isola. Tra le altre date, una a Villafranca di Verona, tre a Roma, una a Grado e una a Berchidda.

daniele silvestri tour

Ecco il messaggio che Daniele Silvestri ha scritto sui social:

“Ebbene sì. Si suona. Con serietà ovviamente, ma anche con entusiasmo, in questa strana estate…si suona! Quasi impossibile immaginarlo anche solo un mese fa. E sicuramente sarà diverso, più complicato, anomalo.. Sarà una sfida. E proprio per questo sarà forse più emozionante, probabilmente irripetibile. Fatto sta che non vedo l’ora.

Non riesco a immaginare come riusciremo a contenere i sentimenti con cui ci apprestiamo – finalmente – a ricominciare. In questo periodo sembra esserci ogni giorno qualcosa che riparte, qualcosa che ricominciamo a fare.. E allo stesso tempo continuamente ci chiediamo, nel ritrovare o nel rinnegare certi comportamenti, quale sia davvero la cosa giusta. Cose che davamo per scontate fino a pochi mesi fa dubitiamo possano tornare mai più, oppure diventano improvvisamente emozionanti (ri)conquiste. E ora anche la musica dal vivo è tra queste.

E ringrazio chi ci ha creduto e non si è fermato davanti agli ostacoli, chi ha alzato la voce – come la “nostra” OTRlive – quando altri volevano rinunciare.Ci sarebbe tanto da dire su quello che questi mesi terribili hanno provocato, nel male ma anche nel bene. Un settore che ha pagato (e pagherà ancora) un prezzo altissimo, sta però anche provando a cogliere l’occasione per riformarsi e rinnovarsi. Succede in questi giorni, in queste ore. E senz’altro avremo modo di parlarne.

Intanto, quello che pubblichiamo oggi è solo l’inizio di un calendario in divenire, che finirà per essere anche piuttosto fitto, nonostante tutto. Ma anche così è già una gioia immensa sapere di poter tornare a fare il nostro mestiere, come è un grande orgoglio che un bel po’ di lavoratori tornino a respirare – liberamente e dignitosamente – insieme a me. Insieme a noi. Condividere è come vivere…di più”.