Calcio Catania

CALCIO CATANIA – L’avversaria dei rossazzurri ai playoff dipende dalla Coppa Italia

Chiarezza sulla prima sfidante del Calcio Catania ai playoff: tutto ruota intorno alla finale di Coppa Italia tra Ternana e Juventus U23.

Dopo l’annuncio nelle ultime ore, da parte della società Calcio Catania, di disputare regolarmente i playoff previsti dalla Lega Pro, i giocatori rossazzurri sono stati contattati per rientrare a Torre del Grifo in vista della prima partita.

Il raduno, salvo eventuali sorprese, dovrebbe avvenire nella giornata di lunedì 15 giugno quando, dopo un primo controllo sanitario, i giocatori si ritroveranno alla corte di Cristiano Lucarelli per testare la propria condizione fisica.

Il Catania, in base al piazzamento prima dello stop forzato del campionato, si ritrova in sesta posizione in classifica, nonostante i due punti di penalizzazione che non dovrebbero tardare ad arrivare, dato il mancato pagamento degli stipendi di inizio anno a molti atleti.

Chi sarà, dunque, la prima avversaria ai playoff per gli etnei? La risposta sta tutta nella finale di Coppa Italia di Serie C che dovrà essere disputata tra la Ternana e la Juventus U23, aprendo a diversi scenari:

  • qualora i bianconeri dovessero vincere la gara secca della finale, il Catania affronterebbe la Virtus Francavilla allo Stadio Angelo Massimino giorno 1 luglio 2020;
  • qualora sia la Ternana a trionfare in coppa, la squadra umbra accederebbe direttamente alla fase finale dei playoff, liberando un posto nella prima fase alla quale accederebbe d’ufficio la Vibonese (11esima classificata), che diventerebbe prima avversaria dei rossazzurri.

Questione non conclusa, in quanto la squadra calabra del presidente (catanese) Caffo ha rinunciato alla disputa dei playoff; in questo caso, dunque, il Catania vincerebbe la prima partita a tavolino (3-0), passando il primo turno dei playoff e affrontando, sempre al Massimino, la vincente tra Catanzaro e Teramo, domenica 5 luglio. Tutte le gare, per questioni di sicurezza, verranno comunque disputate a porte chiuse e senza la presenza degli spettatori.