Catania

Coronavirus, all’aeroporto di Catania installati termoscanner e dispenser

I controlli relativi all'emergenza Coronavirus proseguono costanti all'aeroporto di Catania: installati anche nuovi termoscanner e dispenser di disinfettante per i passeggeri.

L’aeroporto di Catania intensifica e monitora costantemente i controlli sui voli relativi all’emergenza Coronavirus. Installati e in uso già dalla giornata di ieri i nuovi termoscanner per il controllo della temperatura, oltre a 15 dispenser di liquido antibatterico nelle zone di partenza e arrivo. Nello specifico, i controlli vengono svolti su tutti i passeggeri provenienti dai voli internazionali. Controlli anche per chi viene dalle zone endemiche italiane: Milano, Bergamo, Venezia, Verona, Pisa, Treviso, Genova, Torino, Roma.

Inoltre, proseguono all’aeroporto di “Fontanarossa” le attività di sanificazione profonda delle aree interessate dal flusso di passeggeri, operatori ed Enti di Stato. In aggiunta ai controlli diurni, nelle ore notturne viene effettuata un’azione di sanificazione nel terminal con l’utilizzo di un atomizzatore ad ampio spettro, oltre alla pulizia delle superfici a contatto con i passeggeri.

Per quanto riguarda i controlli sui passeggeri, già dalla settimana prossima dovrebbe arrivare anche un secondo scanner che permetterà di rilevare la temperatura a tutti i passeggeri e di effettuare il riconoscimento facciale, anche con la mascherina indossata. Un’operazione simile avverrà all’aeroporto di Palermo a breve. Di seguito, le foto dei nuovi termoscanner e dispenser installati all’aeroporto di Catania.