Altro

Concorso scuola, Azzolina: “Bandi pronti, manca l’ultimo step”

maturità-2020-azzolina
Concorso scuola: manca solo l'ultimo step e poi i bandi saranno pubblicati. A dirlo è la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina. Tutte le novità.

Concorso scuola


Sebbene nel bel mezzo dell’emergenza Coronavirus, gli aspiranti insegnanti non hanno dimenticato il concorso scuola, che attendono ormai da anni. Prima nel 2019, poi a febbraio 2020 e adesso entro aprile 2020: sono questi i vari slittamenti che tutti coloro i quali puntano ad entrare nel mondo della scuola hanno visto succedersi. Stando all’ultimo decreto Milleproroghe, approvato in via definitiva, il termine ultimo sarebbe fissato entro il 30 aprile. Tuttavia dal Ministero fanno sapere che i bandi sono pronti e che potrebbero uscire prima di quest’ultima data.

Concorso scuola: le rassicurazioni di Azzolina

La neo-eletta al Ministero dell’Istruzione ha parlato oggi, nel corso di un’intervista a Il Mattino, anche dei concorsi docenti e ha rassicurato tutti sull’andamento del reclutamento di docenti per infanzia, primaria e secondaria. “Governare un Ministero ha dichiarato Lucia Azzolina significa anche essere concreti. I bandi per i concorsi erano fermi da oltre un anno. Questo forse qualcuno lo dimentica. Li abbiamo preparati in 4 settimane, ora manca solo l’ultimo passaggio, sono al vaglio del Consiglio superiore della pubblica istruzione. Il parere definitivo è atteso a ore”.

Il parere definitivo di cui parla Azzolina è quello del CSPI, il Consiglio superiore della pubblica istruzione. È fissata per domani la seduta plenaria dove si discuterà dei bandi. La valutazione è uno step molto importante per l’iter del concorso scuola, anche se il Miur potrebbe decidere di andare avanti anche se venisse emesso un giudizio negativo. Superato questo scoglio, pare che i bandi potrebbero essere pubblicati in Gazzetta a breve. Secondo le ultime indiscrezioni, qualora non dovessero esserci ulteriori intoppi, gli aspiranti docenti potrebbero vederli pubblicati entro una decina di giorni.

Nel frattempo, dal Miur fanno sapere che l’emergenza Coronavirus non inficerà il normale iter di pubblicazione. Per lo svolgimento delle prove, la questione verrà infine valutata in un secondo momento. Le uniche problematiche potrebbero essere legate al concorso scuola secondaria.