Catania

Catania, medico del San Marco in arresto: chiedeva soldi per esami inutili a neonati

Il medico arrestato estorceva soldi ai genitori dei neonati, imponendo come necessari delle prescrizioni che in realtà sarebbero state rilevate come del tutto inutili.

Finisce ai domiciliari il dirigente medico Alessandro Rodonò dell’ospedale San Marco nel quartiere di Librino, inaugurato solo di recente. Il medico era in servizio presso il reparto Neonatologia. Le indagini infatti hanno fatto luce su quattro diversi casi concussivi, che dimostrerebbero come il medico chiedesse soldi ai genitori per svolgere esami inutili sui loro figli nati prematuri.

Le indagini hanno consentito di fare luce, al momento, su quattro episodi, due in forma consumata e due in forma di tentativo, di cui il dottor Rodonò si sarebbe reso protagonista, tra settembre ed ottobre del 2019, in danno di genitori di neonati prematuri ai quali richiedeva soldi per effettuare esami inutili che egli, però, prospettava come necessari per valutare le condizione di salute dei loro figli.

Secondo quanto si è accertato, il dirigente medico dopo avere effettuato i controlli di routine a spese del servizio sanitario nazionale, prospettava ai genitori dei piccoli pazienti la necessità di effettuare ulteriori ecografie cerebrali, in realtà del tutto inutili, e, approfittando della preoccupazione ingenerata, intimava ai genitori stessi di eseguire l’esame ecografico in regime “intramoenia”, corrispondendogli, quindi, delle somme di denaro, prospettando che in caso contrario si sarebbe rifiutato di eseguire l’esame. Posti di fronte a questa alternativa, i genitori si vedevano costretti ad eseguire il pagamento della prestazione “intramoenia” al fine di far sì che i propri figli potessero essere sottoposti agli accertamenti che ritenevano necessari in ragione di quanto aveva loro detto il dottor Rodonò.

Le indagini e i domiciliari hanno consentito secondo gli investigatori di interrompere tempestivamente le condotte criminose poste in essere dal Rodonò nell’esercizio della delicatissima funzione cui è preposto. Proseguono le indagini per la individuazione di altre vittime.

Da TWITTER

Potremmo definire le Biblioteche riunite “la Cappella Sistina del sapere”.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Al centro del Chiostro di Levante è incastonato uno spettacolare “Caffeaos”, cioè “CoffeeHouse”, dove i monaci prendevano il caffè.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

I primi passi dentro il Monastero sono accompagnati da uno scalone d’onore: bianco e accogliente, con un’architettura e geometrie impressionanti.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Load More...