Altro

Concorso Inps: quello che c’è da sapere

CONCORSO INPS – Il bando dell’Istituto Nazionale di Prevenzione Sociale porterà all’assunzione di 1869 unità nel personale pubblico. Tutte quello che c’è da sapere per candidarsi e prepararsi a quelle che potrebbero essere prove.

Il bando di concorso Inps era atteso entro il mese di novembre, ma non ci sono ancora novità sulla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Saranno circa 2000 le assunzioni previste per l’anno 2020 e saranno diverse le figure ricercate. Nell’attesa di ottenere notizie certe, vi forniamo le informazioni utili sui possibili requisiti richiesti e sulle prove.

Concorso Inps: le figure ricercate

Tra le figure ricercate ci sarebbero dirigenti generali di prima e seconda fascia, medici e avvocati. Secondo le ultime indiscrezioni, il bando sarà arricchito da una sezione dedicata all’area sanitaria e legale. L’Inps potrebbe infatti richiedere l’impiego di circa 40 medici e 15 avvocati. Potrebbe anche accadere che le prime assunzioni avvengano con lo scorrimento delle graduatorie precedenti.

Concorso Inps: le assunzioni previste

Le assunzioni dovrebbero essere a tempo indeterminato e verrebbero effettuate alla fine delle procedure selettive, probabilmente tra luglio e settembre del prossimo anno.

Concorso Inps: i probabili requisiti

Saranno circa 2000 le figure ricercate e, secondo alcune notizie, il requisito della laurea non sarà necessario. Il  bando di concorso Inps 2019 sarebbe infatti aperto sia ai laureati che ai diplomati. C’è un’alta probabilità che il voto di diploma sia presente tra i requisiti minimi per l’accesso.

Concorso Inps: le papabili prove

Le domande di partecipazione al concorso Inps saranno tantissime, si stima più di 10 mila. Molto probabilmente il bando prevederà una prova preselettiva per una prima scrematura. La prova potrebbe incentrarsi su quiz di logica, cultura generale, competenze linguistiche o informatiche.

Il concorso potrebbe articolarsi in due prove scritte e una orale per verificare le competenze dei candidati. Le principali materie di studio potrebbero interessare l’ambito contabile, economico, gestionale, finanziario, amministrativo e costituzionale.

Concorsi 2019: i bandi in scadenza