Scuola

Decreto Scuola, arriva il sì della Camera: tutte le novità

La Camera approva il Decreto Scuola: se trasformata in legge, il provvedimento potrebbe rivoluzionare il sistema scolastico e fornire numerosi posti di lavoro.

Il sistema scolastico italiano potrebbe ben presto cambiare. Giunge, infatti, dalla Camera dei Deputati il via libera al tanto atteso Decreto scuola (il decreto legge n.126 del 29 ottobre): la palla passa adesso al Senato.

Ben 282  hanno manifestato attraverso il loro voto la volontà di realizzare un provvedimento destinato ad apportare numerose novità. Tra queste spicca sicuramente la realizzazione di tre nuovi concorsi (straordinario per scuola secondaria I e II grado, ordinario per scuola secondaria I e II grado e per scuola dell’infanzia e primaria).

Inoltre, dopo ben 15 anni dall’ultimo, potrebbe essere indetto un nuovo concorso per gli insegnanti di religione cattolica.

 Verrà, infine,  ampliata la platea di coloro che potranno partecipare al concorso straordinario per l’assunzione di 24.000 insegnanti.

Il Decreto scuola, tuttavia, non sarebbe riservato al solo reclutamento dei  docenti ma  sarebbe pronto a modificare anche il destino dei collaboratori scolastici  e degli enti di ricerca.

Il provvedimento atteso da numerosi precari, tuttavia, non è ancora una certezza. Solo se, una volta passato al Senato, l’esito risulterà altrettanto favorevole entro il 29 dicembre si otterrà la Legge che consentirà di avviare i concorsi scuola nei primi mesi del 2020.


Decreto Scuola 2020, pronti ad assumere migliaia di docenti: i dettagli dei concorsi

Decreto Scuola 2020: cosa cambia per le università

Decreto Scuola 2020: novità per Dsga, Presidi e Ispettori