Catania

Stazione Fontanarossa prende forma: “Già nel 2020 svolta storica per Messina-Catania-Siracusa”

L'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone risponde alla nota di Legambiente Catania dedicata ai lavori di costruzione della futura fermata ferroviaria provvisoria Fontanarossa di Rfi. 

“La costruzione, finanziata e avviata dal Governo Musumeci, della futura stazione ferroviaria di Fontanarossa rappresenterà, già nel 2020, una svolta storica per l’intera direttrice Messina-Catania-Siracusa”. Interviene così l’assessore regionale all’Infrastrutture Falcone.

“I viaggiatori, siciliani e non, provenienti dal Messinese, da Siracusa o da Caltagirone e paesi vicini potranno raggiungere l’aeroporto in treno e saranno dunque sempre più invogliati a valersi del trasporto su rotaia, decongestionando strade e parcheggi auto. Di fatto – continua l’assessore – entro l’anno prossimo l’aeroporto di Catania, grazie al progetto voluto da Regione e Rfi, farà un primo, strategico, salto di qualità nella direzione dell’auspicata intermodalità nella mobilità etnea. Una svolta che non si pone in contraddizione con l’avanzamento della metropolitana, e anzi ne accelera i benefici.

Sempre su questa linea, infatti, l’aeroporto di Catania crescerà ulteriormente, mettendosi al passo con le città più importanti d’Europa, grazie al successivo e preventivato arrivo della metropolitana, a seguito dell’appalto della tratta Stesicoro-Aeroporto finanziato e varato in tempi rapidi, con la spinta del Governo Musumeci, negli ultimi mesi”.