Calcio Catania

CALCIO CATANIA – Seconda trasferta stagionale, Camplone: “Potenza campo difficile”

Il Catania di scena all'Alfredo Viviani di Potenza: gli uomini di Camplone cercano conferme dopo le due belle vittorie di inizio stagione.

Che tutte le partite siano una storia a se lo insegna il gioco del calcio ed è proprio quello a cui dovrà stare attento il Calcio Catania, impegnato nella difficile trasferta di Potenza. Un campo ostico, sintetico, con una bella tifoseria che l’anno scorso si è fatta sentire anche allo Stadio Angelo Massimino, complice anche lo “sciopero” dei tifosi rossazzurri.

Dopo la doppia vittoria consecutiva nelle prime due giornate di campionato e il conseguente bottino pieno in classifica, la squadra di Camplone cercherà in tutti i modi di replicarsi in Basilicata, in un campo storicamente poco favorevole agli etnei. Il Potenza di Caiata gioca in maniera decisamente diversa rispetto all’Avellino e alla Virtus Francavilla, avversari finora affrontati dal Catania, potendo contare su giocatori di categoria superiore come il capitano Emerson.

Dovremo entrare subito in partita e non farli galvanizzare perché in casa sono un’ottima squadra, dinamica e aggressiva. Servirà un approccio importante e poi, come sempre dico, il Catania deve avere rispetto di tutti ma zero timore. Mi aspetto una gara a viso aperto, non come domenica quando abbiamo faticato e sofferto tanto in casa“, ha dichiarato mister Camplone in conferenza stampa.

Per quanto concerne la formazione, difficile vedere ancora una volta il gigante centrale Mbende, con la coppia Saporetti e Silvestri in rampa di lancio per una maglia ufficiale. Dubbi, come dichiarato dallo stesso allenatore, anche in mezzo al campo, dove gli unici due di una maglia da titolare al momento sembrano Lodi e Dall’Oglio. In avanti tridente formato da Sarno e Di Molfetta, con uno tra Di Piazza e Curiale (in rampa di lancio) a completare il reparto.

Divieto di trasferta, deciso in settimana, per i tifosi rossazzurri, con Camplone che ha così commentato: “Ci penalizza non avere i tifosi al seguito, per noi è molto importante, anche se a scendere in campo sono sempre i giocatori. Più che altro dà fastidio il modo in cui vengono prese tali decisioni, dove per colpa di qualcuno viene punita tutta la piazza“.

Da TWITTER

Potremmo definire le Biblioteche riunite “la Cappella Sistina del sapere”.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Al centro del Chiostro di Levante è incastonato uno spettacolare “Caffeaos”, cioè “CoffeeHouse”, dove i monaci prendevano il caffè.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

I primi passi dentro il Monastero sono accompagnati da uno scalone d’onore: bianco e accogliente, con un’architettura e geometrie impressionanti.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Load More...