Lavoro, stage ed opportunità

Concorso laureati 24 CFU: in arrivo bando per 24mila posti

Per tutti i laureati che aspirano all'insegnamento, è previsto per l'estate 2019 un bando di concorso ordinario per 24.000 nuovi insegnanti. Tutto quello che c'è da sapere.

Atteso per l’estate un nuovo bando di concorso ordinario, che metterà a disposizione 24.000 posti da dividere tra i laureati con titolo di studio idoneo per l’insegnamento e 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. I posti, si ricordi, sono la metà in quanto gli altri 24.000 sono riservati al concorso straordinario per coloro che hanno già 3 anni di servizio a scuola negli ultimi 8.

Il concorso, che riguarderà sia i posti comuni che i posti di sostegno, sarà strutturato differentemente: per i posti comuni sono previste due prove scritte ed una orale, mentre per i posti di sostegno è prevista una sola prova scritta, seguita dall’orale. Si tenga in conto che, superate le prove previste ma non rientrati tra i posti da occupare, i candidati otterranno comunque l’abilitazione all’insegnamento.

Concorso per posti ordinari

Per i posti ordinari, la prima prova, passabile col punteggio minimo di sette decimi, riguarderà le conoscenze e le competenze del candidato nei riguardi della propria classe di concorso; la seconda, anch’essa passabile col minimo di sette decimi, riguarderà invece le conoscenze e le competenze del candidato nei riguardi delle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. In seguito al passaggio delle due prove, si potrà accedere all’orale.

Concorso per posti di sostegno

Per i posti di sostegno, la prima e unica prova scritta, passabile col minimo di sette decimi, riguarderà le competenze dei candidati nei riguardi della didattica per l’inclusione scolastica e le relative metodologie, e sulla pedagogia speciale. Una volta affrontato lo scritto e superatolo, i candidati potranno accedere direttamente alla prova orale.

In entrambi i casi, durante gli orali si esamineranno le competenze dei candidati per la classe di concorso scelta, compresa la verifica del livello B2 di una lingua europea e delle competenze didattiche nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Se richiesto, la prova orale potrà essere anche pratica. Anch’essa, infine, sarà convalidata a partire dal punteggio minimo di sette decimi.

Da TWITTER

#UNICT conquista Rai 1: quando vedere la puntata di "Linea Verde Life" https://catania.liveuniversity.it/2019/11/20/unict-rai1-quando-vedere-puntata-linea-verde-life/ di @liveunict

#Priolo al #SanMarco: "Diventi ‘teaching hospital’ per il futuro dei nostri giovani" https://catania.liveuniversity.it/2019/11/21/unict-priolo-san-marco-catania/

Qual è il livello di italiano scritto degli studenti dell’Università di Catania? E quali sono le sviste più comuni? Debora Guglielmino ne ha parlato con Gabriella Alfieri, professoressa ordinaria di Linguistica al DISUM. https://catania.liveuniversity.it/2018/12/05/universita-studenti-scrivere-alfieri/

Load More...