Attualità

Continuità territoriale Sicilia: dal governo risorse insufficienti per gli aeroporti

Il presidente della regione Nello Musumeci presente a Roma al tavolo tecnico-istituzionale, dove si è parlato della continuità territoriale degli aeroporti di Comiso e Trapani. 

Il presidente della regione Nello Musumeci si trovava a Roma per la Conferenza dei Servizi. Al tavolo tecnico-istituzionale presso il Ministero dei Trasporti si è parlato della continuità territoriale degli aeroporti di Comiso e Trapani.

Ho preso atto che il Governo centrale chiede ulteriori risorse a carico della Regione. Abbiamo detto che provvederemo per la nostra quota, ma anche lo Stato faccia la propria parte. Comiso e Trapani sono territorio nazionale e le esigenze di quei cittadini sono pari a quelle di ogni altro Paese europeo. Ciò che mi preoccupa è che all’interno dei Palazzi si dica una cosa e fuori un’altra”, ha affermato il presidente Musumeci al tavolo tecnico.

Il progetto iniziale per la continuità tra gli aeroporti prevedeva che fossero stanziati 46 milioni di euro. Sono diventati 52 milioni in seguito all’aggiornamento contabile. I rappresentanti del ministero hanno negato di poter coprire la loro quota nel progetto, pari a 4 milioni di euro. Il progetto infatti prevede la copertura partecipata di Stato e Regione.

Voglio sentire il rappresentante del Governo centrale – aggiunge il presidente della Regione a proposito del ministro Danilo Toninelli – perché ovviamente ha dato la sua disponibilità, mentre stamane dal Ministero mi dicono che il governo non ha più risorse per aggiungere la somma necessaria all’aggiornamento contabile. Noi tiriamo fuori altre risorse come Regione, ma è chiaro che lo Stato non può rimanere alla finestra”.