Speciale Sant'Agata

Festa di Sant’Agata: il programma e le novità del 2019

Reso noto il programma delle celebrazioni agatine: gli appuntamenti tradizionali saranno confermati ma la parola d'ordine sarà "sobrietà".

È giunto uno dei momenti dell’anno che rientra di sicuro tra i più attesi dal popolo catanese, ovvero la presentazione del programma dell’annuale Festa di Sant’Agata. Si inizia, come da tradizione, con il debutto del nuovo anno: già dal 2 gennaio avranno luogo le prime iniziative e celebrazioni relative alla festa agatina.

Durante la presentazione in Arcivescovado sono intervenuti, oltre ai rappresentanti delle candelore, delle associazioni agatine, di legalità e degli ordini cavallereschi, l’arcivescovo metropolita Salvatore Gristina, il presidente del Comitato organizzatore Francesco Marano, il presidente onorario Luigi Maina, il parroco della Cattedrale Barbaro Scionti e il sindaco Salvo Pogliese, emozionato per la sua prima partecipazione alla festa della patrona catanese nelle vesti di primo cittadino.

In un momento così delicato per la comunità catanese, anche alla luce del recente terremoto, la chiave delle prossime celebrazioni agatine saranno sobrietà e devozione, come sottolineato da Gristina, che invita i fedeli a vivere la festa tenendo a mente questi concetti. Per quanto riguarda l’aspetto economico e le ripercussioni del dissesto, il sindaco ha dichiarato che il contributo del Comune diminuirà almeno del 10% e che le risorse proverranno dalla Tassa di soggiorno, la quale può essere utilizzata solo per fini turistici. Tuttavia non mancheranno risorse provenienti da esterni, come accaduto per le attuali festività natalizie e l’anno scorso, con finanziamenti provenienti da enti come l’aeroporto di Catania, Amt e Sostare, e da privati e sponsorizzazioni.

Attenzione dunque alla spese, ma senza tralasciare la tradizione: gli appuntamenti saranno tutti rispettati, da quelli religiosi a quelli sociali, passando per quelli culturali e sportivi. La festa avrà anche una particolare attenzione dalla Regione, secondo quanto dichiarato da Marano. “Il presidente Musumeci ha dato la disponibilità a valorizzare questo grande evento. L’aspetto principale è la voglia dei catanesi di esserci e partecipare, in tutte le forme possibili.

In particolare ci sarà un incremento degli appuntamenti, con sette mostre dedicate a Sant’Agata e 31 discipline sportive, di cui 8 paralimpiche, organizzate da Coni e Cip. A conclusione del suo intervento, Marano ha dichiarato che dopo l’Epifania saranno resi noti gli ultimi tre regolamenti in merito a processioni, associazioni e reliquie, recentemente redatti e validi per le festività di febbraio, in modo da garantire il rispetto dell’ordine, della sicurezza e della legalità. Inoltre, si sta proseguendo con l’iter per il riconoscimento della Festa come Bene Immateriale da parte dell’Unesco.

In attesa della pubblicazione del programma completo, di seguito le tappe più importanti:

  • Mercoledì 2 gennaio inizio festeggiamenti  per Sant’Agata, Vergine Patrona di Catania.
  • Sabato 12 gennaio l’apertura straordinaria del Sacello, che permetterà di ammirare la ‘cammareddà dove è collocata Sant’Agata.
  • Domenica 13 gennaio la Peregrinatio del Velo da Mompilieri a Mascalucia nel 350mo anniversario dall’eruzione del 1669. Il 19 gennaio la tradizionale messa in Cattedrale dedicata a Santa Lucia, il 27 la Giornata delle Associazioni agatine, il 30 inizia il Triduo solenne e la settimana di Sant’Agata con i principali eventi religiosi e culturali.
  • Venerdì 1 febbraio concerto del Teatro Massimo Bellini e sfilata con 150 abiti organizzata dall’Accademia di Belle Arti in piazza Duomo,
  • Sabato 2 febbraio la serata della Candelora, con il premio consegnato dal Sindaco ed una serata di appuntamenti in piazza Duomo ed in città con la notte bianca dei musei e del commercio. Domenica 3 febbraio inizia il clou della Festa: la tradizionale sfilata delle Carrozze del Senato e lo spettacolo piromusicale in serata;
  • Lunedì 4 febbraio abbraccia la sua Patrona con la Messa dell’Aurora e la processione nel giro esterno
  • Martedì 5 febbraio la Festività di Sant’Agata, con il Pontificale di mattina e la processione nel giro interno dal pomeriggio.
  • Martedì 12 febbraio ultima precessione della Patrona per l’Ottava.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Altro... catania, festa di sant'agata, programma, religione, s. agata, sant'agata 2019
Terremoto a Catania, dichiarato stato d’emergenza: stanziati 10 milioni

Dichiarato lo stato d'emergenza nelle aree del catanese colpite dal sisma: stanziati 10 milioni.

Terremoto, al via i lavori per ripristinare l’autostrada A18

Avviati i lavori di ripristino del manto stradale dell'autostrada A18, danneggiato dai terremoti degli scorsi giorni.

Chiudi