Catania

Catania, anomalie nei pagamenti IMU: in arrivo avvisi di accertamento

Già avviate le attività di verifica da parte dell'ente municipale per accertare eventuali irregolarità o assenze nei pagamenti delle imposte comunali. Previsti anche gli avvisi di rito per i cittadini.

L’Amministrazione Comunale di Catania, al fine di contrastare la crescente evasione fiscale, ha fatto sapere, tramite il proprio ufficio stampa, di aver già proceduto alla riattivazione dell’attività di accertamento riguardo l’imposta sugli immobili (IMU). Il servizio, sospeso da circa due anni, è volto alla verifica di mancanze nei versamenti tributari dovuti alle casse municipali dai cittadini catanesi al fine di regolarizzare eventuali pagamenti in sospeso o incompleti.

Dai primi riscontri, ottenuti incrociando i dati dei contribuenti in possesso dell’ente con i relativi versamenti, sono emerse delle anomalie in relazione soprattutto al pagamento delle imposte sulla seconda casa. In base a questo, sarebbero 22mila gli avvisi che il Comune dovrebbe inoltrare agli interessati affinché provvedano al completamento del pagamento, onde evitare di incorrere in ulteriori e più pesanti sanzioni. Tutte le notifiche, comunque, risalirebbero all’IMU relativa agli anni 2013 e 2014.

I contribuenti, di propria volontà, potranno anche recarsi presso gli uffici di Palazzo dei Chierici per regolarizzare la propria posizione o verificarla insieme ai tecnici comunali.

Rimani aggiornato