In Copertina Università

UNICT – Da oggi trasporti gratuiti per studenti: come usufruirne

Al via accordo tra AMT e UNICT per dotare i 45.000 studenti dell'Ateneo di abbonamento per i bus gratuitamente.

Con l’accordo sottoscritto tra AMT e Università degli Studi di Catania, dal 04 ottobre 2018,  gli studenti universitari iscritti ad un corso di studi dell’Ateneo cittadino possono viaggiare liberamente su tutte le linee AMT, tranne Alibus e navetta aeroportuale 524S. Per viaggiare sui mezzi AMT, lo studente dovrà portare con sé ed esibire, su richiesta del personale AMT, uno tra i seguenti documenti:

  • Tessera di riconoscimento UNICT
  • Carta di identità elettronica
  • Tessera sanitaria (con documento di riconoscimento)

Eccezionalmente, lo studente potrà anche comunicare a voce il proprio codice fiscale al personale AMT, esibendo un documento di riconoscimento con foto (carta di identità, patente, passaporto, ecc.)

“Sono orgoglioso – commenta il Presidente di AMT Catania S.p.A. Avv. Puccio La Rosa – di avere portato a termine con il C.d.A. che presiedo un importante risultato per la Città di Catania e per l’azienda ovvero la conclusione, con la firma e l’avvio, dell’accordo con l’Università di Catania che consentirà a 45.000 studenti dell’Ateneo di avere con l’iscrizione al prossimo anno accademico un abbonamento annuale per viaggiare sui bus cittadini”.

“Si tratta – prosegue l’avv. La Rosa – di un risultato che consentirà finalmente di parlare con concretezza di mobilità sostenibile e ad Amt di aumentare i propri introiti da vendita da titolo di viaggio e di partecipare alla crescita del nostro territorio finanziando con il 10% del ricavato borse di studio e assegni di ricerca per sviluppare iniziative e progetti per la mobilità pubblica. Un risultato concreto e vero  per rendere moderna Catania, utili per la comunità finalmente le aziende partecipate e, soprattutto, vero l’impegno per la mobilità sostenibile”.

Leggi anche: UNICT – Abbonamenti metro gratis per studenti: le ultime novità

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.