Calcio Catania

CALCIO CATANIA – Nell’attesa gli etnei stendono il Rende: goal e pagelle [VIDEO]

Prima vittoria stagionale dei rossazzurri a discapito della capolista Rende: Manneh e Silvestri regalano la prima gioia a mister Sottil.

Un sabato insolito quello vissuto dal Catania, con l’incertezza di non disputare la partita di Rende sino a poche ore dal fischio d’inizio, dopo il rinvio della decisione a lunedì da parte del Tfn. Alla fine, la gara disputata allo Stadio Lorenzon ha portato i primi tre punti in casa rossazzurra, dopo i goal firmati Manneh e Silvestri, intervallati dal momentaneo pareggio biancorosso di Awua.

Partita a grandi tinte rossazzurre nella prima parte del primo tempo, con il Catania in goal con il suo giovane calciatore, abile sotto porta a battere Savelloni dopo un pasticcio della retroguardia. Difesa del Catania che, invece, si fa decisamente sorprendere durante il pareggio del Rende, con il tiro di Theophilus Awua da fuori area a trafiggere l’incolpevole Pisseri, abile in ben altre occasioni a congelare il risultato sul pareggio. Il sigillo della vittoria rossazzurra è stato firmato dal difensore goleador Silvestri, bravissimo a divincolarsi dalla marcatura del diretto avversario, in seguito ad un calcio d’angolo battuto da un buon Ciccio Lodi.

Catania che adesso, vinta la prima partita in campo, dovrà aspettare la decisione di inizio settimana da parte del Tribunale Nazionale Federale, che potrebbe mettere un bel punto esclamativo sul format della serie cadetta e sulle eventuali squadre da preparare. Gli etnei, inoltre, torneranno in campo già domani pomeriggio a Torre del Grifo, in vista della probabile prima di campionato allo Stadio Massimino contro la Vibonese del presidente catanese Caffo.

PAGELLE CALCIO CATANIA

PISSERI 7; SCAGLIA 5.5 (BARAYE 6.5), SILVESTRI 7, AYA 6.5, CALAPAI 6; BIAGIANTI 5.5 (BUCOLO 6), RIZZO 5.5, LODI 7; MANNEH 7 (VASSALLO 6), CURIALE 5.5 (BRODIC S.V.), BARISIC 5. ALL. SOTTIL 6.5

IL MIGLIORE

LODI 7 – Qualche sbavatura in fase di impostazione, che vengono totalmente oscurate dall’ottima prova dell’esperto centrocampista napoletano. Rischia di andare due volte in goal dalla stessa posizione con il medesimo tiro; il secondo porta anche al calcio d’angolo, battuto dallo stesso, che frutta i primi tre punti rossazzurri.

IL PEGGIORE

BARISIC 5 – Totalmente irritante nel complesso dei 90 minuti di gioco, risulta anche particolarmente poco preciso con la palla al piede, non incidendo in nessuna delle azioni salienti. Ben lontano fisicamente e mentalmente dal buon giocatore apprezzato nel finale di stagione dello scorso anno.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.