Calcio Catania

CALCIO CATANIA – Ufficiale l’addio di Tedeschi, standby mercato in entrata

Risoluzione consensuale con il difensore centrale che adesso sarà libero di accasarsi altrove; in standby il mercato in entrata, in attesa di conoscere il destino.

Sono ripresi gli allenamenti a Torre del Grifo dopo la giornata di riposo concessa dalla società ai propri tesserati. Tra chi ha preferito passare la giornata al mare e chi in pieno relax, gli uomini di mister Sottil preparano la sfida di Coppa Italia contro il Como, in programma domenica 29 luglio allo Stadio Angelo Massimino.

Nel frattempo, oltre la classica preparazione atletica in vista della nuova stagione, è sempre il mercato a tenere banco in questo periodo estivo; è di pochi minuti fa, infatti, la comunicazione ufficiale con cui il Catania saluta il difensore centrale Luca Tedeschi (risoluzione consensuale), dopo una stagione costituita da 32 presenze e condita da 2 reti. Il calciatore sarà ora libero di accasarsi con un’altra società che, con ogni probabilità, sarà la Pro Vercelli.

Quest’ultima squadra, così come il Catania, è coinvolta nella bagarre per la permanenza in Serie B, a seguito delle esclusioni di Bari, Cesena e Avellino che hanno lasciato tre caselle libere nello scacchiere cadetto. A tal proposito, è in fase di stallo il mercato in entrata dei rossazzurri, in attesa di conoscere il proprio destino tra la seconda e la terza serie italiana, uno scalino importante prima di decidere ulteriori operazioni in entrata. Bloccate alcune operazioni in dirittura d’arrivo, previste per la Serie C, non appena appresa la possibilità di approdare in serie cadetta: Lo Monaco e Argurio prendono tempo in attesa di consegnare la squadra definitiva a mister Sottil.

In uscita si lavora ancora per qualche operazione: bisognerà cercare una sistemazione ai vari Pozzebon, Caccetta, Rossetti, Marchese e Ripa, oltre che a qualche giovane come Graziano, Schisciano e Rizzo che, nonostante il primo contratto da professionisti siglato con gli etnei, il Catania manderà a far gavetta in altre società.