Palio di Ateneo

Palio d’Ateneo 2018, vince Scuola di Medicina: la classifica finale

Si è conclusa ieri la quindicesima edizione del Palio d’Ateneo: studenti provenienti da tutti i dipartimenti universitari si sono sfidati per conquistare la vittoria.

È stata una giornata intensa e ricca di emozioni per gli studenti dell’Università di Catania che, come ogni anno, hanno partecipato al Palio d’Ateneo. Si è conclusa ieri l’edizione XV, che ha visto due giornate di competizioni. Il 9 maggio gli studenti Unict si sono sfidati a “Le Capannine” nelle competizioni acquatiche, mentre ieri 10 maggio gli impianti del “Cus” hanno ospitato le altre discipline.

Come da tradizione, è stata una sfida all’ultima “gara” tra Medicina e Ingegneria, che da anni si contendono il primo posto. L’annuncio che migliaia di studenti attendevano con trepidazione arriva alle 19.45: è Medicina a vincere il XV Palio d’Ateneo riconfermandosi per la terza volta consecutiva al vertice della kermesse goliardico/sportiva organizzata dal Cus Catania. Le “Furie Rosse” hanno trionfato nella classifica finale precedendo i rivali di Ingegneria (secondo posto) e Scienze matematiche, fisiche e naturali (terzo gradino del podio). Ecco la classifica completa: 

  1. Medicina;
  2. Ingegneria;
  3. Scienze Matematiche, fisiche e naturali;
  4. Agraria;
  5. Ex aequo Farmacia e Professioni sanitarie;
  6. Economia;
  7. Giurisprudenza;
  8. Scienze della formazione;
  9. Scienze umanistiche;
  10. Scienze politiche;
  11. Mediazione linguistica;
  12. Architettura.

Non solo Palio però nella giornata del 10 maggio: sono stati assegnati anche i trofei del Memorial Pierpaolo Pulvirenti e dell’Ignorant Contest. L’ottava edizione della competizione di calcio a 5 se l’è aggiudicata sempre la Scuola di Medicina – che ha avuto la meglio su Agraria – mentre Economia è uscita vittoriosa nella sfida goliardica tenutasi nell’arco di due giorni sul profilo Instagram del Cus Catania, oggetto per l’occasione di migliaia di “likes”.  Questo, insomma il riassunto di quanto accaduto nella seconda giornata della manifestazione, contrassegnata da ben undici ore di competizioni.

La mattinata, inaugurata dalla classifica sfilata delle tredici compagini che rappresentano i dipartimenti di cui consta l’Ateneo catanese, è stata aperta dai saluti del prorettore Giancarlo Magnano San Lio e dal direttore generale dell’Università degli Studi di Catania, Candeloro Bellantoni, a testimonianza della grande attenzione rivolta dall’Ateneo allo Sport universitario e agli eventi ad esso collegati. Presente per il Cus Catania la dottoressa Daniela Filippone, organizzatrice del Palio, che ha portato i saluti dei commissari straordinari Luigi Mazzone ed Orazio Arancio.

Conclusa la fase iniziale i conduttori Sabina Rossi e Giuseppe Sbirziola, unitamente ai ragazzi di Radio Zammù, hanno dato ufficialmente il via alle “ostilità”. Le gare d’atletica leggera, al pari del flag rugby e della corsa con i sacchi, hanno letteralmente infiammato il campo principale della Cittadella. Grande partecipazione anche ai tornei di pallavolo e di basket rispettivamente nel “palazzetto” e nella zona a esso adiacente.

Nutrita la presenza degli atleti anche alle competizioni di arrampicata sportiva, scacchi, briscola a 4 (novità assoluta dell’edizione 2018 insieme al rowing), calcio balilla, cross-training e tennis tavolo. Ciliegina sulla torta la gara di “tiro alla fune on the green”, ultima competizione in programma essendo tra le più attese dalla platea e vinta dai “leoni” di Ingegneria. Sono stati ben 2145 gli atleti in gara, incitati costantemente dai caldissimi tifosi che non hanno risparmiato cori e sfottò verso i colleghi degli altri dipartimenti e hanno letteralmente preso d’assalto il Cus, divenuto per l’occasione teatro di una vera e propria olimpiade universitaria.

I punteggi conseguiti dalle varie squadre sono stati in seguito sommati ai risultati ottenuti nel primo giorno di gare, disputato al villaggio turistico Le Capannine  e caratterizzato dagli sport “acquatici” (olimpici e goliardici) quali canoa, dragon boat, acquatic runner, tiro alla fune on the beach, beach volley, beach tennis, beach soccer, canoa polo, tamburelli e “tiro alla fune on the beach”.

La sommatoria dei punteggi ha, infine, determinato la classifica finale con i relativi verdetti. A trionfare, però, al netto delle competizioni, gli studenti accorsi con passione ed entusiasmo al Palio d’Ateneo, desiderosi di vivere due giorni di spensieratezza, divertimento, socializzazione e di sano e puro sport all’insegna del fair-play e dell’amicizia.